Kyrgios: "Federer, Nadal e Djokovic non possono vivere senza tennis, io si"



by   |  LETTURE 11722

Kyrgios: "Federer, Nadal e Djokovic non possono vivere senza tennis, io si"

Dopo esser stato impegnato in doppio misto il tennista australiano Nick Kyrgios ha rilasciato un interessante conferenza stampa, ha trattato di tanti temi ed ha scioccato i presenti con dichiarazioni abbastanza importanti sul suo futuro.

Oltre a ciò l'atleta oceanico ha parlato del suo futuro ed ha spiegato le differenze tra il suo modo di concepire il tennis e quello di leggende di questo sport come Novak Djokovic, Roger Federer e Rafael Nadal. Più volte Nick è stato criticato per il suo atteggiamento ma in questo torneo sembra aprirsi 'a cuore aperto" ogni volta e conferma alcune sue debolezze caratteriali.

Le parole di Kyrgios sui Big Three

In conferenza stampa Nick Kyrgios, come spesso gli accade, ha fatto discutere mediante queste dichiarazioni: "Non amo questo sport come lo amano le leggende. Sento che Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic non potrebbero vivere senza tennis, è il loro primo amore e di certo non li critico ma tutt'altro.

Però io non sono come loro, il mio primo amore è stato il basket ma non sono riuscito a realizzare il mio sogno. Non è facile per me alzarmi la mattina pensando ogni volta a cosa devo migliorare, tante persone mi hanno dato odio e non è facile ma la verità è che voglio fare altro rispetto al tennis ed io mio obiettivo è ritirarmi a 28-29 anni e godermi la vita con il partner, gli amici e la mia famiglia.

Ho tutto il diritto di scegliere cosa fare della mia vita, sicuramente non giocherò tanti anni come hanno fatto i Big Three, poi è vero anche che nella vita non si sa mai, magari sarò qui a 33 anni con una wild card".

Al momento Kyrgios pensa però agli impegni in questo Wimbledon dove affronterà oggi in uno dei match più interessanti di giornata il canadese Felix Auger Aliassime, un match che vede protagonisti due possibili outsider e sicuramente tra i tennisti che più si trovano a suo agio su una particolare superficie come l'erba.