Richard Gasquet sa di avere una chance contro questo Roger Federer



by   |  LETTURE 6021

Richard Gasquet sa di avere una chance contro questo Roger Federer

Roger Federer non ha offerto una prestazione sfavillante nel suo match di esordio a Wimbledon, sfruttando il ritiro di Adrian Mannarino per infortunio all’inizio del quinto set. L’ex numero 1 del mondo è parso onestamente molto lontano da una forma accettabile, come il passo falso ad Halle di qualche settimana fa aveva lasciato intuire.

Il fuoriclasse svizzero, che si è risparmiato l’onta di uscire di scena nel primo turno di uno Slam (l’ultima volta era accaduto nel lontanissimo 2003), se la vedrà adesso con Richard Gasquet per un posto nel terzo round.

I due si sono affrontati per ben 20 volte nel circuito maggiore, con un bilancio di 18-2 in favore del 39enne di Basilea. Il veterano francese, che si è sbarazzato in quattro set di Yuichi Sugita, non partirà certo battuto giovedì, essendo consapevole delle attuali difficoltà del 20 volte campione Slam.

In conferenza stampa dopo il successo al debutto, il due volte semifinalista di Wimbledon ha espresso parole bellicose alla vigilia della sfida con Re Roger.

Gasquet ha battuto Federer due sole volte

“Certamente Roger Federer non è più il giocatore di un tempo, ma non c’è dubbio che non lo sia più nemmeno io” – ha esordito Gasquet.

“Siamo più o meno nella stessa situazione, anche se lui è più vecchio rispetto a me. Entrambi siamo verso la fine delle nostre carriere. Scenderò in campo molto motivato per cercare di vincere questa partita” – ha promesso.

Il transalpino prenderà spunto dal suo connazionale Mannarino: “Adrian è riuscito a metterlo così tanto in difficoltà perché Roger fa molta più fatica in confronto al passato.

Sono sicuro che giocherà un po’ meglio al secondo turno, quindi ci sarà bisogno di una grande partita. Voglio divertirmi in questa fase della mia carriera. Ho affrontato Nadal al Roland Garros e ora ho una chance contro Federer sul campo più famoso del mondo, non era scontato dopo tutto quello che ho dovuto passare”.

L’impressione è che l’esito dell’incontro dipenderà quasi totalmente dal livello che Roger metterà in mostra.