Roger Federer non si sbilancia sulla sua presenza alle Olimpiadi di Tokyo



by   |  LETTURE 5634

Roger Federer non si sbilancia sulla sua presenza alle Olimpiadi di Tokyo

Fin dal suo rientro nel circuito lo scorso marzo, Roger Federer aveva chiarito che Wimbledon e le Olimpiadi di Tokyo sarebbero stati i suoi principali obiettivi. La sua campagna a Londra avrà inizio martedì contro il francese Adrian Mannarino, dotato di un tennis che ben si adatta a questa superficie.

Il fuoriclasse svizzero non è arrivato ai Championships in forma smagliante, oltre ad aver disputato pochissime partite in questo 2021. La sua unica vittoria su erba è arrivata nel primo turno di Halle contro Ilya Ivashka, che ha fatto da preludio all’inaspettato crollo dinnanzi a Felix Auger-Aliassime.

Durante la tradizionale conferenza stampa della vigilia, l’ex numero 1 del mondo ha fatto luce anche sulla sua partecipazione ai Giochi di Tokyo. Il 39enne di Basilea non è ancora sicuro al 100% di volare in Giappone, ma il fatto che il suo outfit per la rassegna olimpica sia emerso sui social costituisce un indizio rilevante in tal senso.

Il suo rendimento a Wimbledon sarà fondamentale anche per il prosieguo della stagione.

Federer: "Mi sento più solido rispetto ad Halle"

“Non posso negare che mi piacerebbe tantissimo andare alle Olimpiadi” – ha esordito il 20 volte campione Slam.

“Vorrei giocare il maggior numero di tornei possibile. Per il momento voglio concentrarmi soltanto su Wimbledon, poi ci riuniremo con il mio team e decideremo cosa fare” – ha aggiunto. Federer parteciperà ai Championships per la 22ma volta nella sua carriera: “Sento che giocare a Wimbledon sia un enorme privilegio.

Se ripensiamo a tutto quello che è successo nell’ultimo anno con la pandemia, senza dimenticare il mio infortunio, è fantastico essere di nuovo qui. Il mio primo obiettivo è superare la prima settimana, il che mi darebbe un ottimo carico di fiducia e ritmo.

Se entro bene nella seconda settimana, diventerò più forte con il passare delle partite. Credo che ciò sia possibile. Mi sento più solido rispetto all’ultimo set giocato ad Halle, che è stato ben lontano dalle mie aspettative” – ha chiosato Re Roger.