Todd Woodbridge: "L'assenza di pubblico ad Halle ha penalizzato Roger Federer"



by   |  LETTURE 3652

Todd Woodbridge: "L'assenza di pubblico ad Halle ha penalizzato Roger Federer"

Sono trascorsi due anni da quando Roger Federer, venti volte campione di titoli del Grande Slam, arrivò ad un passo dal titolo a Wimbledon, trofeo che vide sfumare dopo due match point annullati contro Novak Djokovic con il serbo che trionfò rompendo in frantumi i sogni dei fan dell'allora quasi 38enne tennista elvetico.

Sono trascorsi due anni e sono cambiate tantissime cose con lo svizzero che tra pochi giorni tornerà nuovamente a Wimbledon. Le cose sono molto diverse e visto gli ultimi risultati quella di quest'anno potrebbe essere l'ultima avventura sull'erba londinese di Roger Federer.

Lo svizzero è tornato questi mesi dopo 13 mesi di assenza ed uno stop forzato dovuto da un lato alla pandemia nata con il maledetto virus legato al Covid-19 e dall'altro dovuto ad un duplice intervento chirurgico che lo ha frenato per diverso tempo.

Roger è tornato in campo in questi mesi prima a Doha e poi a Ginevra per poi tornare qualche settimana fa al Roland Garros. Tra qualche vittoria sofferta e deludenti sconfitte non abbiamo rivisto il Federer di due anni fa e tra i fan si è creato allarmismo riguardo il futuro del tennista che compirà 40 anni il prossimo Agosto.

Le parole di Woodbridge su Federer

Todd Woodbridge ha parlato riguardo Roger Federer e la sua recente prestazione ad Halle. Il tennista svizzero ha vinto il suo primo match contro Ivashka ma è crollato alla seconda sfida contro il giovane talento canadese Felix Auger Aliassime.

Nel primo set Roger ha offerto un buon tennis e si è aggiudicato il primo parziale per poi calare alla distanza e vedere le difficoltà crescere con il passare dei minuti. Tornando a quel match Woodbridge ha commentato: "La forma fisica di Roger Federer è buona, ma gli mancano le partite.

Quando stai tutto questo tempo fuori dal gioco non è facile ed ad Halle ha deluso le aspettative. Credo che in terra tedesca il problema più evidente sia stato l'assenza di pubblico, cosa a cui Federer non riesce proprio ad abituarsi.

Lui si nutre della forza del pubblico e spesso quando gioca contro gli avversari, questi, sentono che il pubblico spinge solo per lui".