Roger Federer ricorda: "La cancellazione di Wimbledon nel 2020 mi scioccò"



by   |  LETTURE 7737

Roger Federer ricorda: "La cancellazione di Wimbledon nel 2020 mi scioccò"

Sono in tanti a ricordare la vittoria di Roger Federer su Pete Sampras agli Ottavi di finale di Wimbledon 2001. Addetti ai lavori e tifosi di tennis ricordano quel match come un 'passaggio di consegne' tra due tennisti destinati a fare la storia di questo sport.

In tanti apprezzarono i movimenti di Roger Federer sull'erba e in quei momenti affermarono che il tennista elvetico sarebbe diventato una leggenda di Wimbledon. Mai previsione fu più azzeccato visto che Roger Federer ha non solo eguagliato ma anche superato il record dei sette titoli di Wimbledon del campione americano.

Federer arriva in questo 2021, alla soglia dei 40 anni, alla ricerca di quella che sarebbe una straordinaria impresa, l'ennesimo titolo qui a Wimbledon ed il ventunesimo titolo del Grande Slam. C'è da dire che gli ultimi risultati tra la terra battuta ed ad Halle lasciano presagire tutt'altro con lo svizzero apparso ancora fuori condizione e non al meglio visto l'età che avanza.

Roger Federer ed un 2020 particolare

Sono due anni che Roger Federer non calca l'erba di Wimbledon, in particolare da quella 'tragica' sconfitta sportiva contro Novak Djokovic in finale dopo che lo svizzero ebbe e sprecò due match point.

Il 2020 tra pandemia e interventi chirurgici ha complicato molto i piani di Roger che recentemente ha ricordato come la scorsa annata è stata frenetica. Ecco alcune sue dichiarazioni: "Lo scorso anno è successo tutto molto velocemente, dopo la cancellazione di Indian Wells tutti abbiamo provato a capire come la situazione si sarebbe evoluta e poche settimane dopo ci fu la cancellazione ufficiale di Wimbledon, sapevamo tutti il motivo ma allo stesso tempo io ed il mio staff rimanemmo scioccati"

In questo momento Roger Federer non è tra i favoriti principali a Wimbledon ma c'è da dire che nel circuito non ci sono tanti esperti di questa superficie ed il ritiro di Rafael Nadal può cambiare ulteriormente i piani del campione svizzero con Novak Djokovic che parte come netto favorito del torneo e i tanti giovani della NextGen che sono invece totali incognite su questa superficie.

Federer desta incognite per quel che riguarda le condizioni fisiche ma il suo reale valore è indiscutibile, soprattutto in quel di Wimbledon.