Chris Horner: "Verstappen e Hamilton come Roger Federer e Novak Djokovic"



by   |  LETTURE 7112

Chris Horner: "Verstappen e Hamilton come Roger Federer e Novak Djokovic"

Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic hanno dato vita ad una rivalità incredibile nel corso dell’ultimo decennio e mezzo. Oltre ad essersi aggiudicati ben 59 Slam complessivi, i Big 3 hanno monopolizzato il circuito come mai era successo nella storia di questo sport.

Il recente trionfo di Novak Djokovic al Roland Garros 2021 ha riacceso l’annoso dibattito sul più grande di sempre, visto che il numero 1 ATP si è portato ora ad una sola lunghezza dagli eterni rivali nella classifica all-time dei Major.

Wimbledon e gli US Open potrebbero essere decisivi in tal senso, anche se i Next Gen sono più che mai intenzionati a rovesciare le gerarchie. Nadal ha annunciato che non parteciperà né a Wimbledon né ai Giochi Olimpici di Tokyo, mentre lo stato di forma di Re Roger è ancora lontano dal 100% (come dimostra la brutta sconfitta ad Halle).

Roger, Rafa e Novak hanno contribuito anche ad accrescere la popolarità del tennis al di fuori della ristretta cerchia di appassionati e addetti ai lavori. Alla vigilia del Gran Premio di Francia, che andrà in scena questo weekend sul tracciato di ‘Le Castellet’, il Team Principal della Red Bull Christian Horner ha utilizzato proprio i Big 3 per descrivere la rivalità tra Max Verstappen e Lewis Hamilton.

Horner: "Non potevo chiedere di meglio"

“Da tifoso della F1, non potevo chiedere di meglio. Voglio vedere loro due gareggiare uno contro l'altro e scoprire chi sia veramente il migliore. È come quando si affrontano Roger Federer e Novak Djokovic.

Max costringe Lewis a tirare fuori il massimo da se stesso e viceversa naturalmente. Entrambi si sono migliorati a vicenda” – ha spiegato Horner. All’età di 23 anni, Verstappen sembra pronto al definitivo salto di qualità e a giocarsi il Mondiale fino all’ultima gara.

L’olandese ha perso una ghiotta chance di allungare in classifica a Baku un paio di settimane fa, complice una sfortunatissima foratura mentre era in testa al GP. Max proverà a rifarsi domenica, ma la Mercedes vanta un ruolino pazzesco sul circuito transalpino.