Auger-Aliassime ricorda i due match point sprecati da Federer a Wimbledon



by   |  LETTURE 8406

Auger-Aliassime ricorda i due match point sprecati da Federer a Wimbledon

Felix Auger-Aliassime non sta vivendo uno dei migliori momenti della sua carriera. Il tennista canadese non è ancora riuscito a vincere il suo primo torneo ATP e a inizio 2021 ha perso la settima finale della sua carriera nel circuito maggiore al torneo ATP 250 Melbourne 2.

Proprio per gestire meglio i momenti delicati delle partite e apportate significativi miglioramenti al suo gioco, Auger-Aliassime ha deciso di affidarsi a Toni Nadal e di aggiungere un'importante figura all’interno del suo team.

La collaborazione tra i due è iniziata durante la stagione sulla terra battuta, ed è quindi ancora difficile giudicare questo nuovo percorso. Il tennista classe 2000, questa settimana, è impegnato nel torneo ATP 250 di Stoccarda, il primo sull’erba, e ha raggiunto le semifinali battendo Lloyd Harris e Ugo Humbert.

Auger-Aliassime: ricorda la finale di Wimbledon 2019

All’esordio, il canadese ha gettato alle ortiche due match point al servizio prima di chiudere l’incontro al tie-break del secondo set. In conferenza stampa, analizzando la propria prestazione, ha ricordato la finale della 133ª edizione dei Championships, quando Novak Djokovic fu in grado di annullare due match point a Roger Federer.

“Non capita spesso di servire per la partita con due match point a favore e mancarli entrambi” , ha spiegato l’attuale numero 21 del ranking ATP. “Ho però ricordato la finale di due anni fa a Wimbledon e pensato: ‘Se è successo a un tennista come Roger Federer, può succedere anche a me, ma posso provare a trovare il modo per vincere lo stesso’ .

Siamo esseri umani ed è normale che a volte la tensione salga quando siamo chiamati a chiudere una partita. È stato difficile riorganizzare il tutto sul 5-4, trovare il modo per alzare di nuovo il livello e vincere il secondo set.

Ma penso di aver fatto un ottimo lavoro. Sono contento per come è finita la partita. Penso che la cosa più importante sia vincere l’ultimo punto della partita, ed io l’ho fatto. Ho giocato un ottimo tie-break e quindi posso ritenermi soddisfatto. Ora ho l’opportunità di lottare ancora per la vittoria in questo torneo” .