Roger Federer: "Non so se continuerò ancora la mia avventura a Parigi"



by   |  LETTURE 10856

Roger Federer: "Non so se continuerò ancora la mia avventura a Parigi"

Dopo una grande e straordinaria battaglia Roger Federer si è qualificato per gli Ottavi di finale del Roland Garros. Il campione svizzero ha disputato un match intenso e molto complicato contro il tedesco Koepfer, ha giocato 3 tiebreak e chiuso il match quasi all'una di notte in 4 set e arrivando quasi stremato in conferenza stampa.

Tante indicazioni date dallo svizzero che ha rilasciato importanti e interessanti dichiarazioni. Ecco le sue parole: "È davvero importante per me giocare un match del genere. Ovviamente devo dire che non ero affatto pronto a giocare 3 ore e 30 minuti ed alla fine del secondo set non ero sicuro di quanta benzina avevo in corpo.

Fino a quel punto avevo combattuto molto, ho deciso di giocare più rilassato sfruttando la mia esperienza e poi vedevo come andavano le cose. Negli Slam si gioca a cinque set e nel corso della gara ci sono momenti difficili e momenti meno duri.

Sono felice di aver lottato e vinto un match dopo 3 ore e mezza, tutto questa dimostra che sono sulla strada giusta. Ho lavorato sodo per arrivare a questo punto"

Il futuro nel torneo di Roger Federer

Continuando a parlare lo svizzero ha dichiarato: "Non mi aspettavo di poter vincere tre match a Parigi, sono contento e parlerò con il team di questo match.

Apprezzo le battaglie come questa, soprattutto sulla terra. Dominik ha giocato un grande match e spero che continui a fare bene per il resto della gara. Futuro a Parigi? È un po' come nel 2017, sono tornato qui e nessuno, me stesso compreso, sapeva cosa aspettarsi da questo match.

Preferirei essere nei panni di Djokovic o Nadal che stanno bene e vincono, io non ho quelle sensazioni e devo concentrarmi sul resto della stagione. Ora analizzerò il match e vedremo la situazione. Devo decidere se posso giocare o no gli Ottavi, può essere rischioso, devo capire se vale la pena rischiare o è meglio riposarsi che successivamente c'è Halle ed è un torneo che mi si addice meglio, soprattutto pensando al programma per Wimbledon"

Questa cosa riguardante un eventuale ritiro riguarda da vicino i tifosi e tutti gli appassionati di tennis italiano visto che agli Ottavi ad attendere Roger Federer c'è il numero uno italiano Matteo Berrettini.