Roger Federer spiega ancora il suo punto di vista sulle Olimpiadi di Tokyo



by   |  LETTURE 3952

Roger Federer spiega ancora il suo punto di vista sulle Olimpiadi di Tokyo

Dal nostro inviato a Parigi - Roger Federer ha esordito con un successo agevole al Roland Garros 2021, ottenendo così la sua seconda vittoria nel 2021 dopo quella contro Daniel Evans a Doha ad inizio marzo. Il fuoriclasse di Basilea, che aveva fatto preoccupare i suoi tifosi dopo la sconfitta con Pablo Andujar a Ginevra, ha evidenziato dei progressi sul Philippe Chatrier contro il non irresistibile Denis Istomin.

Sprofondato ben oltre la 200ma posizione ATP, l’uzbeko ha fatto il possibile con le poche armi a sua disposizione, finendo per arrendersi in 93 minuti senza mai aver ottenuto una palla break. 48 winners a fronte di soli 20 gratuiti recita l’ottimo bilancio del 20 volte campione Slam, che ha gestito alla perfezione ogni momento dell’incontro deliziando la platea con le sue solite soluzioni sopraffine.

La conferenza stampa post-match è stata l’occasione per discutere di tutta una serie di argomenti, visti anche i pochi spunti offerti dal campo. Quando mancano appena 53 giorni all'inizio dei Giochi Olimpici di Tokyo 2021, la situazione è ancora incerta, dato che il Giappone ha dovuto fare i conti con una nuova ondata di contagi e lo svolgimento della kermesse a cinque cerchi non riscuote il consenso dei cittadini.

Roger Federer sogna di volare a Tokyo

“Sarebbe fantastico disputare i Giochi, l’ho già ripetuto una miriade di volte” – ha dichiarato l’ex numero 1 del mondo, che al secondo turno se la vedrà con Marin Cilic.

“Mi sarebbe piaciuto che la situazione non avesse preso una piega diversa in ogni angolo del mondo e che non ci sarebbe stato neppure bisogno di discutere se andare a giocare o meno. Il mio desiderio e la mia speranza sono di poter giocare, ma ovviamente dovrebbe essere una scelta sensata per me, per il mio team, per il mio paese e per la mia famiglia.

Possiamo soltanto aspettare e osservare come andranno le cose nelle prossime settimane” – ha aggiunto il Maestro svizzero. Federer non ha mai conquistato la medaglia d’oro in singolare, uno dei pochi riconoscimenti ancora assenti nella sua illustrissima bacheca.

L’elvetico si è infatti dovuto accontentare dell’argento a Londra 2012, quando fu sconfitto da Andy Murray in tre set, oltre che esausto dalla maratona con Juan Martin del Potro in semifinale. Roger non aveva invece preso parte alle Olimpiadi di Rio 2016, obbligato al ritiro da una serie di problemi fisici che coinvolgevano la schiena e il ginocchio.

L’otto volte campione di Wimbledon si sarebbe ripresentato soltanto nel gennaio dell’anno successivo, aggiudicandosi gli Australian Open al termine di una cavalcata memorabile.