Da Roger Federer a Thiem: Pablo Andujar racconta il suo momento d'oro



by   |  LETTURE 4584

Da Roger Federer a Thiem: Pablo Andujar racconta il suo momento d'oro

150 vittorie in tornei Atp e due sono arrivate nelle ultime settimane contro Top Ten e tennisti che hanno vinto titoli Slam come Roger Federer e Dominic Thiem: l'esperto tennista trentacinquenne Pablo Andujar sta vivendo un gran momento ed è stato protagonista di una clamorosa quanto incredibile rimonta sull'austriaco numero 4 al mondo.

Per Andujar si tratta della prima vittoria a Parigi in sei anni di Roland Garros. Dopo i problemi al gomito ed in generale fisici accusati negli ultimi anni Andujar si sta prendendo belle soddisfazioni ed ha raccontato le sue emozioni nel post gara.

Le parole di Andujar dopo la vittoria su Thiem

Al termine del match l'esperto atleta spagnolo ha rilasciato interessanti dichiarazioni in conferenza stampa. Ecco le sue parole: "Queste vittorie sono doni che ti fa il tennis.

Sono un ragazzo che non è mai stato su copertine o ha vissuto le luci della ribalta e per me queste due vittorie sono come se fosse arrivato Babbo Natale e mi avesse regalato due straordinarie vittorie per la mia carriera.

Vincere contro Roger Federer mi ha aiutato a vincere ed a credere di vincere contro Dominic, forse in un altro momento in passato avrei mollato al terzo set ma stavolta non è andata così. Sotto di due set ho provato a restare concentrato, sapevo di poter vincere quel terzo set e che tutto poteva cambiare.

Momento migliore della carriera? Non so, in passato ho avuto anni buoni ma so che è il momento della carriera dove mi sto divertendo di più. La mia vittoria più bella in carriera è quella di Ginevra contro Roger, una vittoria che ricorderò per tutta la vita.

Anche questa è stata fantastica, non va sminuita ma vincere contro Federer è una pietra miliare della carriera. Ho detto a Thiem che è stato sfortunato e lui mi ha detto che ho giocato un gran bel match.

Ora ho bisogno di tornare con i piedi per terra e devo riposare in vista del match di Mercoledì. È una situazione di lavoro mentale e concentrazione, ora la testa va subito al torneo e devo pensare al mio prossimo incontro".