Chris Evert svela cosa manca a Roger Federer e parla del GOAT



by   |  LETTURE 5110

Chris Evert svela cosa manca a Roger Federer e parla del GOAT

Dal giorno del suo rientro in campo ufficialmente nel circuito Roger Federer continua a fare discutere. La sconfitta arrivata nel match di esordio al Ginevra Open contro il 'modesto' tennista spagnolo Pablo Andujar non ha fatto altro che recare ulteriori preoccupazioni ai fan del tennista ed agli addetti ai lavori con tutti che ora si chiedono in che condizioni Roger arriverà al Roland Garros e soprattutto al torneo di Wimbledon ed ai Giochi olimpici di Tokyo 2021, ovvero quelli che sono e rappresentano per lo svizzero gli obiettivi principali di questa stagione.

L'ex campionessa di tennis Chris Evert, a pochi giorni dall'inizio del Roland Garros, ha parlato di ciò che succede nel tennis attuale, a margine di uno dei tornei a lei più graditi (ricordiamo che Chris Evert ha vinto 7 Roland Garros).

Chris Evert sui Big Three e su Roger Federer

Ai microfoni di Eurosport la Evert ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "La lotta al GOAT? Novak Djokovic ha attualmente 18 Slam, è il più giovane dei tre e va bene su tutte le superfici, molto dipenderà da quanto regge ma credo che possa vincere almeno altri 3-4 Slam.

Rafael Nadal può superare Roger Federer quest'anno, forse su tre set è più vulnerabile, ma su cinque set è davvero difficile batterlo perché ha resistenza e la mentalità giusta, può lottare con i migliori per quattro o cinque ore senza particolari problemi.

Favoriti al Roland Garros? Naturalmente Nadal è il favorito, poi c'è Djokovic e poi tutti gli altri. Se Federer vincerà altri Slam? Beh, penso sia difficile. La sua più grande chance è a Wimbledon dove gli scambi sono più brevi, puoi giocare a rete ed utilizzando il chip and charge, sarà una grande scommessa e credo che per lui valga lo stesso discorso di Serena Williams.

Quello che mi preoccupa è che lui non ha giocato molto ultimamente, ha perso l'istinto tennistico ed ha perso aspettative. Prima di Wimbledon penso giocherà un altro paio di tornei e potremo così testare le sue condizioni"