Roger Federer: "Non vorrei sembrare un 80enne che rimpiange il passato"



by   |  LETTURE 4916

Roger Federer: "Non vorrei sembrare un 80enne che rimpiange il passato"

I prossimi tre mesi saranno cruciali per le ambizioni di Roger Federer, con il trittico Wimbledon-Olimpiadi di Tokyo-US Open che potrebbe davvero rappresentare l’ultimo sforzo della sua carriera. Il fenomeno svizzero si presenterà al Roland Garros avendo disputato tre soli match nell’ultimo e mezzo, condizionato ovviamente dalla pandemia e dalle due operazioni al ginocchio cui si è sottoposto nel 2020.

L’ex numero 1 del mondo è sembrato più pronto fisicamente la settimana scorsa a Ginevra, ma ha comunque faticato tantissimo ad oliare i suoi meccanismi, finendo per cedere al non irresistibile spagnolo Pablo Andujar.

Quando manca circa un mese e mezzo all’inizio di Wimbledon, non posso che crescere i dubbi in ordine alle sue reali chance di vittoria. Il 39enne di Basilea sta provando a non mettersi fretta, essendo consapevole che non sarebbe stato facile ripresentarsi competitivo dopo uno stop così lungo.

Peraltro, la leggenda elvetica compirà 40 anni fra poco più di due mesi. Intervistato da ‘GQ Magazine’ nei giorni scorsi, il 20 volte campione Slam ha riflettuto sull’enorme quantità di tempo passata nel tour.

Federer: "Il tour ha scandito le tappe della mia vita"

“Non posso credere di avere 39 anni, devo essere onesto” – ha esordito l’otto volte campione di Wimbledon. “Tra poco compirò 40 anni, è come se il tour avesse scandito le tappe della mia vita.

Mi sono goduto così tanti momenti. Ho dovuto gestire anche frangenti complicati, ma è la vita. Sono stato stanco, infortunato, malato, ho giocato con ogni tipo di problema. Non voglio approfondire troppo questo discorso, altrimenti sembro una persona di 80 anni che si commuove ripensando al passato” – ha scherzato Roger.

A Federer è stata poi mostrata una foto di quando era adolescente, in cui si nota una folta chioma bionda. “Ero il classico ragazzo che aveva molti brufoli e voleva provare tutti i diversi tipi di colori dei capelli.

Mi era venuto in mente di tingermeli di rosso, ma fortunatamente ho rinunciato. Avevo un enorme poster di Shaquille O’Neal, oltre a quello di Pamela Anderson, perché guardavamo sempre Baywatch e 21 Jump Street”.