Roger Federer ribadisce di non avere una data per il suo ritiro



by   |  LETTURE 3350

Roger Federer ribadisce di non avere una data per il suo ritiro

Roger Federer ha effettuato il suo attesissimo ritorno nel circuito a Doha i primi di marzo, fermandosi nei quarti dopo aver sprecato un match point contro il futuro vincitore del torneo Nikoloz Basilashvili. Il fenomeno svizzero ha tratto indicazioni utili dalla trasferta in Qatar, che gli ha permesso di testare le sue condizioni fisiche dopo quasi 14 mesi di assenza dai campi.

L’ex numero 1 del mondo ha poi annunciato la sua intenzione di tornare ad allenarsi per lavorare sulla sua tenuta atletica in vista dei grandi appuntamenti della sua stagione. Pochi giorni fa è arrivata la notizia che il 39enne di Basilea disputerà l’ATP 250 di Ginevra, unico test di preparazione al Roland Garros.

Il secondo Slam dell'anno inizierà con una settimana di ritardo rispetto alle date originarie per via della delicata situazione sanitaria in Francia. La mente di Re Roger è ovviamente già focalizzata su Wimbledon e le Olimpiadi di Tokyo, senza dimenticare gli US Open a fine estate.

In una recente intervista concessa a ‘Schweizer Familie’, il 20 volte campione Slam ha ammesso che sta facendo tutto il possibile per ritrovare la miglior forma.

Federer: "Non so per quanto continuerò ancora"

“Farò tutto il possibile per tornare al top dopo i due interventi chirurgici al ginocchio e il lunghissimo stop dovuto a ciò” – ha esordito l’otto volte campione di Wimbledon, che si è mantenuto a ridosso dei primi grazie al nuovo sistema di ranking.

“Finché sarò felice e in salute continuerò a giocare. Prima che tu mi chieda per quanto tempo ancora, devo dirti che non lo so onestamente” – ha aggiunto. Secondo numerosi fan e addetti ai lavori, il 2021 potrebbe anche essere l’ultima stagione del Maestro nel circuito ATP.

L’ascesa dei Next Gen, unita alla competitività di Novak Djokovic e Rafael Nadal, sono fattori che rendono sempre più difficile per Re Roger mettere in bacheca un altro Slam. L’elvetico farà un tentativo ai Championships, dove nel 2019 è arrivata una delle beffe più cocenti di tutta la sua carriera.