Annacone: "Fritz è molto più testardo di Roger Federer e Pete Sampras"



by   |  LETTURE 2950

Annacone: "Fritz è molto più testardo di Roger Federer e Pete Sampras"

Roger Federer è senza dubbio uno degli atleti più decorati di ogni epoca, avendo conquistato tutto quello che un giocatore può sognare quando inizia a praticare il tennis. Durante la sua lunghissima carriera, il fenomeno di Basilea è stato sotto la guida di allenatori molto importanti, ognuno dei quali è stato fondamentale per la sua crescita sul rettangolo di gioco.

Tra questi c’è sicuramente Paul Annacone, che ha seguito l’ex numero 1 del mondo dalla seconda metà del 2010 alla fine del 2013. Grazie anche ai suoi sapienti consigli, il Re è tornato a vincere Wimbledon nel 2012 raggiungendo di nuovo la vetta del ranking ATP.

Il 20 volte campione Slam ha vissuto poi nel 2013 la stagione peggiore di tutta la sua carriera, un fattore che ha propiziato la separazione fra i due al termine di quella stessa annata. Annacone, che in passato aveva lavorato con un’altra leggenda del calibro di Pete Sampras, si occupa ora della giovane promessa americana Taylor Fritz.

Intervenuto nell’ultima edizione di ‘The Double Bagel Tennis Podcast’, Paul ha effettuato un bel parallelismo fra tennisti di epoche diverse.

Annacone: "Con Roger e Pete trovavamo un accordo"

“Pete Sampras e Roger Federer erano testardi, ma in un modo diverso dagli altri giocatori che ho seguito.

Ironia della sorte, è stato più facile per me convincere Roger e Pete a fare qualche cosa rispetto a Taylor Fritz. Bisogna anche considerare che loro erano più esperti e maturi, invece Fritz è ancora un ragazzo alle prime armi” – ha spiegato Annacone.

Secondo il 58enne americano, questo approccio di Taylor può diventare un punto di forza in ottica futura. “Se Pete o Roger non erano d’accordo con me, alla fine riuscivamo lo stesso a trovare un accordo. Con Taylor, invece, mi sento come se dovessi andare a scuola di legge per fargli capire che ho ragione.

Questa sua attitudine potrebbe anche rivelarsi un punto di forza, starà a lui capire come dosare quella valvola con il passare degli anni”.