Chardy parla della disparità di trattamento tra Federer, Nadal e Djokovic



by   |  LETTURE 4408

Chardy parla della disparità di trattamento tra Federer, Nadal e Djokovic

Abituati per anni a dominare l’intera scena del circuito mondiale, i due grandi campioni Roger Federer e Rafael Nadal hanno dovuto cominciare a fare i conti all’incirca un decennio fa con il giovane serbo Novak Djokovic, classe 1987 e già vincitore agli Australian Open 2008.

Col tempo, Nole si è ritagliato abilmente il proprio spazio tra quei due mostri sacri, raggiungendo la vetta del ranking e superando un record quasi impossibile come quello del maggior numero di settimane trascorse alla vetta del ranking ATP, oltre ad essere arrivato a due sole distanze dai 20 titoli del Grand Slam oggi detenuti da Federer e Nadal.

Chardy: “Non è semplice”

Il francese Jeremy Chardy, ex numero 25 del mondo, in un’intervista col sito web We Love Tennis ha parlato della grande difficoltà per un appassionato di tennis apprezzare contemporaneamente Federer, Djokovic e Nadal, poiché sarebbe molto più semplice tifare nello stesso momento solo per lo svizzero e il maiorchino.

“Tenderei ad ammettere che ad una persona possa ‘piacere’ Rafa e Roger quasi allo stesso tempo”, ha detto Jeremy, “ma è più difficile per un fan di Djokovic apprezzare Federer e Nadal”.

In effetti, nel corso degli anni gli appassionati del fuoriclasse di Belgrado hanno da sempre lamentato un trattamento diverso dei fan avversari nei confronti di Nole, come se quest’ultimo non fosse sufficientemente degno dello stesso tifo.

“Le cose stanno così e non c’è niente che noi possiamo fare”, ha continuato Chardy, che poi ha fatto un paragone col mondo del calcio tra il Paris Saint-Germain e l’Olympique di Marsiglia: “È come essere un tifoso del PSG e dell’OM, è semplicemente impossibile”.

Infine, l’ex top 30 transalpino ha concluso: “Novak Djokovic è un grandissimo campione, è innegabile. Sono soprattutto alcuni dei suoi comportamenti sul campo che vengono indicati e posso capirlo”.

Chardy ha conquistato un unico titolo in carriera: la Mercedes Cup di Stoccarda nel lontano 2009, vittorioso in finale su Victor Hanescu in tre set. Oggi è al 51° gradino della classifica mondiale. Photo Credit: Tennis World USA