Becker critica Thiem: "Non ho mai sentito parlare di pressione da Federer e Nadal"



by   |  LETTURE 2690

Becker critica Thiem: "Non ho mai sentito parlare di pressione da Federer e Nadal"

Sette mesi fa Dominic Thiem ha conquistato agli Us Open il suo primo titolo del Grande Slam in carriera, esaltandosi in una gran rimonta contro Alexander Zverev e coronando così il sogno della sua carriera. Da quel giorno tutti si aspettavano una scalata della classifica di Thiem, prima verso la seconda e poi magari verso la prima posizione nel circuito ma in realtà non è andata così con Thiem che ha iniziato a combattere sia con problemi fisici che sopratutto con questa difficile situazione delle bolle e delle varie restrizioni che ogni torneo ormai da mesi comporta.

Il risultato è vedere un 2021 con Thiem con sole 5 vittorie, ha deluso sia in Atp Cup che agli Australian Open dove è uscito in malo modo agli Ottavi di finale contro il bulgaro Grigor Dimitrov.

Le parole di Boris Becker su Dominic Thiem

La situazione di Thiem ha fatto molto discutere gli addetti ai lavori e sia tennisti che ex tennisti hanno parlato delle vicissitudini del tennista austriaco.

Il sei volte vincitore di titoli del Grande Slam Boris Becker ha così parlato riguardo queste pressioni di Thiem e le ha paragonare a quello che vivono Roger Federer, Novak Djokovic e Rafael Nadal. Ecco le sue parole nello specifico: "Lo staff di Dominic deve chiarirgli che lui è uno dei favoriti per vincere a Parigi.

Lui ha 27 anni, è nel pieno del suo tennis ma ha bisogno di un approccio differente per affrontare la pressione. Non ho mai sentito parlare di pressione da parte di Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic, eppure con tutto quello che hanno vinto credo che potevano sicuramente parlarne.

Dopo che hai vinto il tuo primo Slam devi ora essere pronto per vincere altri Slam e continuare su questa strada" In una recente intervista Thiem ha dichiarato che sta pian piano tornando da questi problemi fisici e il suo obiettivo è provare ad essere al 100 % per disputare al meglio il Roland Garros, torneo che l'austriaco ha più volte dichiarato di sognare di vincere.