Rosset: "Questo vale anche se ti chiami Roger Federer"



by   |  LETTURE 5409

Rosset: "Questo vale anche se ti chiami Roger Federer"

La scorsa settimana, Roger Federer ha annunciato che scenderà in campo al torneo ATP 250 di Ginevra e che questo sarà l’unico evento che disputerà sulla terra battuta prima dell’inizio del Roland Garros.

Nonostante questo, il campione svizzero ha ribadito più volte che il suo vero obiettivo è quello di recuperare al 100% dal punto di vista fisico in vista della stagione sull’erba e, soprattutto, di Wimbledon.

Federer ha vinto lo Slam londinese ben otto volte in carriera e crede di avere ancora buone possibilità di esprimere il suo miglior tennis su questa superficie. Ricordiamo che l’elvetico, reduce da due operazioni al ginocchio destro, ha giocato solo due partite nell’ultimo anno e mezzo: entrambe al torneo ATP 250 di Doha.

Nella prima occasione ha battuto in tre set il britannico Daniel Evans; mentre nel match successivo non ha sfruttato un match point e ha perso contro quello che si sarebbe poi rivelato il futuro vincitore dell’evento qatariota, ovvero Nikoloz Basilashvili.

Rosset: "Questo vale anche se il tuo nome è Roger Federer"

In una recente intervista al quotidiano “Blick” , il suo connazionale Marc Rosset ha accolto con favore la decisione di Federer di scendere in campo nel torneo di casa.

“Sono felice che Federer giochi a Ginevra. È molto bello anche per il torneo” , ha spiegato Rosset. “Finalmente lo rivedrò. Per lui, inoltre, è davvero come tornare a casa. Non ha mai giocato per noi prima perché non ama giocare tornei prima di uno Slam.

Wimbledon? Se vuole vincere questo torneo e battere ancora tennisti come Novak Djokovic, Rafael Nadal e Stefanos Tsitsipas devi avere un certo numero di partite dure contro i top players sulle tue ossa. Questo vale anche se ti chiami Roger Federer” .

Lo svizzero ha giocato l'ultima volta a Parigi nel 2019, quando raggiunse le semifinali e perse in tre set da re della terra rossa Rafael Nadal.