Ljubicic su Federer: "L'obiettivo è competere per i titoli più importanti"



by   |  LETTURE 3691

Ljubicic su Federer: "L'obiettivo è competere per i titoli più importanti"

Dopo la partecipazione al torneo ATP 250 di Doha, dove ha raggiunto i quarti di finale e perso contro Nikoloz Basilashvili, Roger Federer tornerà in campo a Ginevra. L’evento svizzero si disputerà dal 16 al 22 maggio e precederà l’inizio del secondo Slam dell’anno, ovvero il Roland Garros.

L’obiettivo di Federer è proprio quello di partecipare ai due tornei sopracitati e di raggiungere la migliore forma fisica in vista della stagione sull’erba e, soprattutto, di Wimbledon. “Dopo l’operazione avevo ben in mente quando sarei rientrato.

Puntavo sugli Australian Open ma quando mi sono reso conto che i progressi erano bassi ho capito di dover fare attenzione, cambiare qualcosa. In quel momento ho percepito che la mia stagione sarebbe iniziata sull’erba” , aveva spiegato lo svizzero al termine della sua esperienza qatariota.

“Insieme al mio team dovremmo esser bravi a capire quanto sforzo il mio corpo potrà sopportare così da programmare al meglio i prossimi impegni. Per me la cosa più importante è essere al meglio per la stagione sull'erba" .

Ljubicic: "Roger Federer si sta allenando per il rientro"

Nelle ultime settimane, Federer ha deciso di allenarsi intensamente e di non disputare partite ufficiali. Delle sue attuali condizioni, ha parlato Ivan Ljubicic in un’intervista esclusiva rilasciata alla Gazzetta dello Sport.

"Come sta Roger Federer? Benissimo, Roger si sta allenando per il rientro, previsto a Ginevra a metà maggio. Quando è tornato a Doha mi sembra abbia dimostrato che qualcosina con la racchetta in mano sia ancora capace di farla, quindi c’è fiducia.

L’obiettivo è che possa mettere insieme tanto tennis per ritrovare il ritmo, sul tipo di partite che dovrà giocare nessuno di noi ha mai avuto dubbi: quelle per i titoli più importanti" . Ricordiamo che a Ginevra, oltre a Federer, saranno presenti tennisti del calibro di Denis Shapovalov, Cristian Garin, Casper Ruud, Alex De Minaur e Fabio Fognini.