Annacone svela un problema vissuto anche da Roger Federer e Pete Sampras

Il famoso coach statunitense ha rivelato alcune conversazioni con i due grandi campioni

by Giacomo Cortopassi
SHARE
Annacone svela un problema vissuto anche da Roger Federer e Pete Sampras

Sembrava procedere tutto alla perfezione per l’austriaco Dominic Thiem, che nel settembre 2020 ha sollevato il suo primo trofeo del Grand Slam a New York, dove ha battuto l’amico Alexander Zverev in finale con il punteggio di 2-6 4-6 6-4 6-3 7-6.

Successivamente, Dominic ha partecipato al Roland Garros di Parigi e al torneo casalingo di Vienna, uscendo sconfitto nei quarti di finale di entrambi gli eventi rispettivamente da Diego Schwartzman (uno dei migliori giocatori della scorsa stagione) e Andrej Rublev, altro giocatore particolarmente in forma negli ultimi mesi.

Arrivato a Londra in occasione delle ATP Finals, Thiem ha ritrovato il suo miglior tennis superando Rafael Nadal e Novak Djokovic, per poi perdere in rimonta nell’ultimo match (proprio come nel 2019) contro il russo Daniil Medvedev, vincitore per 4-6 7-6 6-4.

Paul Annacone e un difficile problema

Quest’anno, Thiem ha disputato al massimo gli ottavi di finale agli Australian Open (fermato da Grigor Dimitrov in tre set) e i quarti di finale a Doha, dove non è riuscito a superare un ottimo Roberto Bautista Agut.

Dolorosissima la sconfitta subita a Dubai al primo turno, patita contro il sudafricano Lloyd Harris in due set. Lo statunitense Paul Annacone, ex allenatore di grandi campioni come Pete Sampras e Roger Federer, ha parlato delle numerose difficoltà percepite da diversi giocatori dopo aver conseguito il primo titolo Major: “Quando arrivi a questo penultimo livello con tanto lavoro è logico porsi la domanda: ‘E adesso?’.

Roger e Pete mi hanno parlato molto spesso della differenza tra arrivarci e rimanerci”. Thiem, finalista in due edizioni consecutive del Roland Garros, ha preferito rinunciare all’ultima edizione del Masters 1000 di Monte Carlo, per poter recuperare al meglio la propria condizione.

“Penso che una volta arrivati a questo punto, si pongano dei problemi reali come: ‘Cosa dovrei fare e cosa mi dà la gioia? Devo andare avanti o mi sento già realizzato?’. È questo che Dominic Thiem deve capire”, ha concluso Annacone, come pubblicato da We Love Tennis. Photo Credit: Tennis.it

Roger Federer Pete Sampras
SHARE