Johansson paragona Roger Federer e Rafael Nadal a diversi generi musicali



by   |  LETTURE 2304

Johansson paragona Roger Federer e Rafael Nadal a diversi generi musicali

Lo svedese Thomas Johansson è nato a Linköping il 24 marzo del 1975. Il suo più grande risultato in carriera è arrivato senza ombra di dubbio nell’edizione 2002 degli Australian Open, dove – da 16° testa di serie – ha superato Jacobo Diaz, Markus Hipfl, Younes El Aynaoui, Adrian Voinea, il connazionale Jonas Bjorkman e Jiri Novak per prenotare la finale, la sua prima in uno Slam, dove ad aspettarlo era il russo Marat Safin, già vincitore agli Us Open di due anni prima.

Pur non essendo il favorito, Johansson riuscì a sconfiggere anche Safin in quattro set, con il punteggio di 3-6 6-4 6-4 7-6. Grazie a questa vittoria, nelle settimane successive il tennista svedese raggiunse la 7° posizione del ranking ATP.

Si è trattata della prima ed unica finale Major per Johansson, che in carriera si è aggiudicato 9 titoli del Tour maggiore (tra cui il Canada Masters di Montreal, nel 1999).

Thomas Johansson parla di Federer e Nadal

Ritirato nel 2009, negli anni successivi Johansson si è occupato di allenare Caroline Wozniacki, Maria Sakkari e il belga David Goffin.

Recentemente è stato intervistato a Liegi da Sudpresse Sports, dove ha scherzato: “Se guardo giocare Roger Federer, ascolto musica classica; se invece guardo Rafael Nadal, allora ascolto gli AC/DC”. Il paragone, per quanto divertente e bizzarro, è molto chiaro: la bellezza e lo stile dello svizzero non possono che essere accostati alle melodie della musica ‘colta’, mentre la potenza e l’esplosività del maiorchino chiamano direttamente le note altrettanto incisive del celebro gruppo rock.

L’ultima sfida tra Federer e Nadal è andata in scena nelle semifinali di Wimbledon 2019, portata a casa dal campione di Basilea con il punteggio di 7-6 1-6 6-3 6-4. Johansson ha impresso il suo nono ed ultimo sigillo sul circuito il 24 ottobre 2005 a San Pietroburgo, in Russia, quando ha battuto il tedesco Nicolas Kiefer per 6-4 6-2.

Oggi, il primo giocatore svedese nella classifica ATP è il ventiduenne Mikael Ymer (95°). Photo Credit: Il Post