Giornalista radiofonico descrive l’esperienza di intervistare Roger Federer



by   |  LETTURE 2431

Giornalista radiofonico descrive l’esperienza di intervistare Roger Federer

Dopo più di un anno di assenza sui campi, Roger Federer è tornato a disputare un evento del circuito lo scorso marzo, quando ha preso parte al Qatar Exon Mobil di Doha. Qui, il campione elvetico ha superato nella prima partita Daniel Evans con il punteggio di 7-6 3-6 7-5, prima di perdere nel match successivo contro il georgiano Nikoloz Basilashvili per 6-3 1-6 5-7, futuro vincitore dell’evento qatariota.

Roger ha poi rinunciato a scendere in campo anche a Dubai, preferendo preservarsi in vista della stagione su terra battuta (dovrebbe giocare innanzitutto a Madrid).

Le parole di Schar

Berni Schar è un rinomato giornalista radiofonico che ha recentemente fatto sapere di ritirarsi alla fine del mese di aprile, dopo aver dedicato più di un trentennio a lavorare per l’emittente elvetica SRF.

In un’intervista di qualche tempo fa aveva annunciato di voler collaborare con un progetto assieme all’ex numero uno ATP Roger Federer, ma purtroppo non c’è mai stata l’opportunità. “Roger ci ha reso le cose facili”, ha detto Schar, come rivelato da EssentiallySports.

“Ho sempre aspettato che giungesse il momento decisivo, ma fino ad oggi non è mai arrivato”. Nel corso degli anni, Schar ha intervistato Federer centinaia di volte. I grandi obiettivi della stagione 2021 del fuoriclasse di Basilea sono rappresentati dai tornei di Wimbledon e dai Giochi Olimpici di Tokyo.

Roger detiene il record impressionante di 101 vittorie e 13 sconfitte a Church Road, mentre alle Olimpiadi ha vinto 13 dei 18 incontri disputati (nel 2016 ha deciso di rinunciare ai Giochi di Rio de Janeiro). Federer, che compierà 40 anni il prossimo agosto, va ancora alla caccia del Grand Slam numero 21, dopo aver mancato di un soffio il nono trofeo a Wimbledon nel 2019, nella finale persa con due match point contro il serbo Novak Djokovic.

Oggi al numero 7 del mondo, Roger ha occupato la vetta del ranking per 310 settimane. Lo spagnolo Rafael Nadal ha perso l'occasione di riconquistare il secondo posto della classifica dopo essere stato battuto da Andrey Rublev nei quarti di finale di Monte Carlo. Photo Credit: Eurosport