Basilashvili non smette di ricordare la vittoria contro Roger Federer



by   |  LETTURE 2106

Basilashvili non smette di ricordare la vittoria contro Roger Federer

L’ultimo anno e mezzo è stato davvero un incubo per tutti, a causa soprattutto dello scoppio della pandemia in tutto il mondo. Se c’è un giocatore che più degli altri vorrebbe azzerare tutto, quello è senza dubbio Nikoloz Basilashvili.

Il talento georgiano è stato vittima di un declino inesorabile a partire dall’inizio del 2020, anche per via di una diatriba legale con la sua ex moglie che è finita persino in tribunale (con gravi accuse rivolte nei confronti del tennista).

La stagione 2021 sembrava iniziata sulla falsa riga della precedente, finché Basilashvili non ha affrontato Roger Federer nei quarti di finale del Qatar Open di Doha il mese scorso. Approfittando di una versione ‘light’ del 20 volte campione Slam, al rientro nel tour dopo tantissimo tempo, Niko si è imposto in tre set dopo aver annullato un match point nel terzo set.

Quella vittoria ha dato a Basilashivili la spinta necessaria per arrivare a conquistare il titolo. Nel corso di una recente intervista, il 29enne di Tbilisi ha ammesso che l’exploit contro il Re ha sancito una svolta per lui.

Basilashvili: "Non era un bel momento della mia carriera"

“Non stavo attraversando un bel momento della mia carriera, sarebbe inutile negarlo. Battere Roger Federer, il mio idolo, in un torneo prestigioso come Doha è stato un segno, come una sorta di resurrezione.

Se si considera quello che avevo passato fino a quel giorno, non esagero se dico che è stato un vero shock” – ha dichiarato Basilashvili. “Significa che sono ancora in grado di esprimere un ottimo livello nonostante la pressione e i riflettori puntati.

Quel trionfo mi ha permesso anche di rilassarmi, di essere meno teso rispetto a prima. Non è un caso che abbia disputato ottimi match sia contro Fritz che in finale contro Bautista Agut nei giorni successivi. Ricorderò la settimana di Doha per molto altro tempo ancora” – ha aggiunto.

Nikoloz aveva racimolato le briciole nel suo unico precedente con Federer, che era andato in scena agli Australian Open nel 2016.