Il giovane Stricker esprime parole di grande ammirazione per Roger Federer



by   |  LETTURE 1690

Il giovane Stricker esprime parole di grande ammirazione per Roger Federer

Lo svizzero Dominic Stephan Stricker è nato a Münsingen il 16 agosto del 2002. Attualmente occupa la 425° posizione della classifica mondiale ATP, suo best ranking. Lo scorso anno ha sconfitto il connazionale Leandro Riedi per trionfare al Roland Garros juniores, dove ha anche sollevato il trofeo di doppio assieme all’italiano Flavio Cobolli.

Sempre nel 2020 ha raggiunto i quarti di finale agli Australian Open della stessa categoria, fermato dal futuro campione Harold Mayot in rimonta al terzo set. A gennaio 2021 si è allenato a Dubai col ben più esperto connazionale Roger Federer, campione di 20 prove del Grand Slam ed ex numero uno ATP.

Stricker ricorda la sua esperienza con Federer

Parlando col sito web watson.ch, Dominic ha detto di Roger: “Trascorrere tre settimane ad allenarmi con lui ha fatto una grande differenza. Mi ha dato molti consigli e poi, sia prima che dopo ciascuno allenamento, abbiamo chiacchierato per un po’.

Mi ha anche invitato a fare un’escursione nel deserto assieme a lui. La verità è che Federer è l’esempio perfetto da seguire, sia dentro che fuori dal campo. Vedere come si comporta in ogni allenamento e il modo in cui affronta la vita è incredibile”.

Lo svizzero ha anche accennato all’inevitabile paragone con Federer: “I confronti non mi mettono pressione, ma mi motivano parecchio”. Stricker ha infine commentato il suo recente successo al Challenger di Lugano dello scorso marzo, dove ha superato nell’ultima partita l’ucraino Vitaliy Sachko con il punteggio di 6-4 6-2: “Il lavoro ben fatto sta cominciando a dare i suoi frutti e in quella settimana ho percepito molta fiducia in me stesso.

Devo ancora migliorare in tutto, soprattutto nel servizio, che è il colpo su cui investo più tempo ed impegno”. Federer, rientrato sul circuito a Doha all’inizio del mese di marzo, ha preferito rinunciare all’appuntamento successivo di Dubai, dove a vincere è stato il russo Aslan Karatsev. Photo Credit: Forbes Italia