Roger Federer: "Ecco cosa faccio quando mi trovo in un'altra nazione"



by   |  LETTURE 3282

Roger Federer: "Ecco cosa faccio quando mi trovo in un'altra nazione"

Quando Roger Federer è tornato in campo a Doha dopo quasi 14 mesi di assenza, è stato un momento emozionante per qualsiasi appassionato di sport. I fan lo hanno accolto nuovamente come un re, anche se il fenomeno svizzero ha disputato due sole partite cedendo nei quarti al futuro vincitore del torneo Nikoloz Basilashvili.

L’ex numero 1 del mondo ha poi rinunciato all’appuntamento di Dubai e al Masters 1000 di Miami, dove avrebbe dovuto difendere il titolo conquistato due anni fa all’Hard Rock Stadium. Il 20 volte campione Slam non prenderà parte nemmeno al primo ‘1000’ sulla terra rossa, in programma nel Principato di Montecarlo a metà aprile.

Il suo nome compare invece nella entry list del Mutua Madrid Open, anche se questo non garantisce necessariamente la sua presenza nella capitale spagnola. Re Roger ha sempre amato le condizioni della Caja Magica, che si trova in altura, oltre ad avergli fruttato ben tre titoli.

In una recente intervista, il 39enne di Basilea ha rivelato le sue attività preferite quando si reca in un’altra nazione.

Federer: "Mi piace viaggiare come turista"

“Mi piace viaggiare anche come semplice turista, non soltanto come giocatore di tennis.

La cultura, il cibo, l’architettura, sono tutti ambiti che mi interessano molto” – ha spiegato l’otto volte campione di Wimbledon. I Championships saranno il grande obiettivo di Federer quest’anno, senza dimenticare il sogno di conquistare l’oro alle Olimpiadi di Tokyo in estate.

“Non sono un tennista quando mi trovo a casa, sono un normalissimo essere umano. Mi piace vivere con calma, anche se sono padre di quattro figli e non è sempre facile. Mi piace anche lasciar vagare la mente. Incontrare amici e membri della mia famiglia, fare tutte quelle cose che mi sono precluse quando sono via per un torneo” – ha aggiunto il Maestro.

Roger ha beneficiato del nuovo sistema di ranking, pur avendo dovuto incassare il sorpasso di Novak Djokovic nella classifica all-time di settimane in vetta al ranking ATP.