Roger Federer su Del Potro: "Gli consiglio di valutare bene la data del rientro"



by   |  LETTURE 4114

Roger Federer su Del Potro: "Gli consiglio di valutare bene la data del rientro"

Recentemente Juan Martin Del Potro, alle prese con l’ennesimo problema fisico della sua sfortunatissima carriera, aveva dichiarato di nutrirsi della forza d’animo di Roger Federer, tornato a giocare dopo quasi un anno di stop, per rientrare anche lui nel circuito, determinato a competere ai suoi livelli, che in passato hanno fatto sognare milioni di argentini e altrettanti tifosi in tutto il mondo.

Non si è fatta attendere la risposta di Roger, il cui rapporto di stima e amicizia con la Torre di Tandil è ben noto a tutti. Nello specifico il venti volte campione slam non ha solo augurato una buona guarigione al proprio collega, ma ha anche voluto dispensargli alcuni consigli per il rientro.

"Spero che Juan Martín possa tornare presto in pista. I problemi che ha avuto sono molto gravi, gli infortuni sono senza dubbi peggiori di quelli che ho subito io, ma quando hai raggiunto un livello così alto senti che hai ancora qualcosa da offrire.

Lo so, ci vorrà un po' e quello che gli direi è di essere intelligente quando sceglierà il momento di competere di nuovo e in quali condizioni” – ha dichiarato lo svizzero, che ha infatti sottolineato, sulla base della sua esperienza freschissima, l'enorme differenza tra allenarsi regolarmente, e persino giocare set e partite durante gli allenamenti, e disputare un match ufficiale - "Quando si entro in campo non c'è scampo, solo lì vedi davvero il livello che hai.

In una sessione di allenamento puoi regolare gli sforzi, metterti alla prova, senti di avere il controllo e prendi decisioni ascoltando i segnali del tuo corpo. Ma in un torneo ufficiale tutto questo non lo puoi fare, perché stai gareggiando seriamente contro un avversario.

Quindi devi pensare molto bene a come tornare nel circuito” – ha concluso lo svizzero.

Entrambi puntano alle Olimpiadi

Come dichiarato dallo stesso argentino, conosciuto anche per l’amore incondizionato che nutre per il proprio paese, uno stimolo straordinariamente importante che lo sta spingendo a recuperare è la possibilità di disputare i Giochi Olimpici di Tokyo 2021, obiettivo molto ambito tra l’altro anche dallo stesso Roger.

A entrambi tra l'altro è sfuggita la medaglia d’oro in passato, dunque i giochi giapponesi potrebbero rappresentare un incentivo non da poco e una motivazione supplementare per tornare a gioire come in passato.