Djokovic: "Se Roger Federer e Nadal stanno bene, sono ancora più motivato"



by   |  LETTURE 3449

Djokovic: "Se Roger Federer e Nadal stanno bene, sono ancora più motivato"

Non è un mistero che Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic si siano migliorati a vicenda. La loro rivalità è stata il fulcro del circuito maschile (e forse del tennis in generale) nell’ultimo decennio e mezzo, se si considera che i Big 3 si sono spartiti la bellezza di 58 titoli dello Slam.

Il 33enne serbo è stato l’ultimo in ordine temporale ad aggiudicarsi un Major, avendo conquistato gli Australian Open per la nona volta nella sua strepitosa carriera. Il numero 1 del mondo si è portato così a due sole lunghezze di distanza dagli eterni rivali nella classifica degli Slam.

Nole ha vinto il suo primo Slam solo nel 2008, cinque anni dopo il primo successo di Re Roger e tre anni dopo la prima affermazione di Nadal al Roland Garros. Djokovic ha più volte ripetuto di voler battere i record di Roger e Rafa, un obiettivo alla portata visto che è il più giovane dei Big 3.

In una lunga intervista riportata da TennisHead, Novak si augura che questa rivalità prosegua ancora a lungo.

Djokovic: "Questa rivalità fa bene a tutti e tre"

“Roger Federer e Rafael Nadal sono stati senza dubbio i miei più grandi rivali” – ha esordito Djokovic.

“Io e Nadal abbiamo giocato l’uno contro l’altro più di ogni altra coppia di giocatori nella storia del tennis. Ci siamo affrontati 55 volte, o forse qualcosa di più, non ne sono proprio sicuro.

Ho sfidato anche Roger quasi 50 volte. Fin dall’inizio, ho avvertito che sarebbe nata un’intensa rivalità. Per 15 anni ci siamo spinti al limite a vicenda e siamo migliorati grazie a questo approccio. Tutti e tre abbiamo bisogno di questa rivalità.

Ci permette di dire: ‘Come sto io? Come sta il mio più grande rivale?' Se sta andando bene, è una fonte di ispirazione per me. Mi dà motivazione. Quando ho iniziato a giocare, Federer aveva già tanti Slam in bacheca, lo stesso vale per Rafa, quindi ho dovuto lavorare tantissimo per raggiungere il loro livello” – ha aggiunto.