Zverev: "Non mi basta più fare bella figura contro Roger Federer, Nadal e Djokovic"



by   |  LETTURE 2911

Zverev: "Non mi basta più fare bella figura contro Roger Federer, Nadal e Djokovic"

La campagna australiana di Alexander Zverev ha avuto un sapore abbastanza agrodolce. Il tedesco ha offerto un rendimento solido nella seconda edizione dell'ATP Cup, avendo aiutato la sua nazionale ha raggiungere le semifinali dopo aver eliminato la Serbia.

Agli Australian Open, Sascha non è riuscito ad andare oltre i quarti di finale cedendo in rimonta al numero 1 del mondo Novak Djokovic. Pur avendo onorato il suo status di settima testa di serie, era lecito attendersi qualcosa in più dal vincitore delle ATP Finals 2018.

Zverev è andato avanti di un break in tre dei quattro set disputati con Nole, ma gli è sempre mancato il guizzo nonostante il suo avversario non fosse al top della forma fisica (per via di un infortunio agli addominali).

Nel corso di un’intervista rilasciata ad Eurosport, il giovane teutonico ha ammesso di considerare deludente la sua trasferta Down Under. Il 23enne di Amburgo, che ha raggiunto la sua prima finale Slam agli US Open 2020, ha vinto tre soli titoli nelle ultime due stagioni, nessuno dei quali di categoria superiore ad un ATP 250.

Zverev: "È stata una trasferta deludente nel complesso"

“Credo di aver espresso un ottimo tennis a sprazzi, ma per certi versi è stata una trasferta deludente per me” – ha confessato Zverev.

“A questo punto della mia carriera, l’obiettivo non è più fare bella figura contro Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic, ma voglio vincere i tornei. Purtroppo non ci sono riuscito. Questa edizione degli Australian Open mi ha dimostrato che posso competere ad armi pari con i migliori al mondo.

Porto via delle sensazioni positive dagli Australian Open, ma è stato deludente uscire ai quarti, anche se di fronte avevo il numero 1 ATP. Uno dei miei obiettivi è rendere il tennis più popolare in Germania.

Per farlo devo andare lontano negli Slam, un po’ come ha fatto Angelique Kerber al femminile. Ci sono anche i nostri ragazzi del doppio, Kevin Krawietz e Andreas Mies, che hanno già vinto due Major” – ha concluso.