O'Sullivan: "Roger Federer non avrebbe bisogno di continuare a giocare"



by   |  LETTURE 4486

O'Sullivan: "Roger Federer non avrebbe bisogno di continuare a giocare"

Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic si stanno ormai avviando all’epilogo delle loro straordinarie carriere, anche se non vogliono saperne di lasciare lo scettro senza lottare. Lo svizzero e lo spagnolo sono attualmente a pari merito con 20 Slam ciascuno, seguiti dal serbo fermo a quota 17.

Il numero 1 del mondo avrà tuttavia la chance di ridurre il gap domenica, essendosi qualificato per la nona volta alla finale degli Australian Open. Federer è lontano dal circuito da oltre un anno a causa di una doppia operazione al ginocchio destro e farà il suo ritorno in campo a Doha nella seconda settimana di marzo.

Il 2021 potrebbe essere l’ultima stagione in carriera per il 39enne di Basilea, che ha già messo nel mirino Wimbledon e le Olimpiadi di Tokyo come suoi principali obiettivi. Diverso il discorso relativo a Rafael Nadal, che al Roland Garros proverà a conquistare il suo 21° Major.

Durante un’intervista a Eurosport, la leggenda dello snooker Ronnie O’Sullivan ha analizzato cosa spinge Federer a continuare a mettersi in gioco a quasi 40 anni.

O'Sullivan: "I più giovani ti obbligano ad adattarti"

“Roger Federer ha bisogno di giocare ancora? Probabilmente no, ma gli piace uscire fuori di casa” – ha scherzato O’Sullivan lasciandosi andare a una risata.

“Io stesso non posso competere con i giocatori molto più giovani, sono troppo forti e hanno più energia rispetto a me. Nel tennis vale lo stesso concetto, basta guardare i veterani come Serena Williams, Roger Federer e Rafael Nadal.

Ci sono questi ragazzi in rampa di lancio che vogliono prendere il sopravvento, quindi loro si sono dovuti adattare e cercare nuove soluzioni” – ha aggiunto. Serena Williams ha dovuto rimandare ancora il tentativo di aggancio al record di Margaret Court perdendo in semifinale agli Australian Open.

“Un campione non si vede dalle sue vittorie, ma da come si riprende dalle sconfitte. So che ci proverai ancora Serena e io sarò sempre al tuo fianco” – ha scritto il suo coach Patrick Mouratoglou coadiuvato da Venus Williams.