Direttore ATP Dubai: "Roger Federer ha confermato il suo amore per il nostro torneo"



by   |  LETTURE 2466

Direttore ATP Dubai: "Roger Federer ha confermato il suo amore per il nostro torneo"

Roger Federer ha recentemente confermato la sua partecipazione all’ATP 500 di Dubai in programma a metà marzo, un torneo che il fenomeno di Basilea ha già vinto per ben otto volte. Il suo ultimo successo nel 2019 gli ha inoltre permesso di conquistare il 100° titolo della sua straordinaria carriera, mentre lo scorso anno lo svizzero non ha potuto difendere il titolo per via dell’operazione al ginocchio destro.

Il Dubai Open prenderà il via nella terza settimana di marzo, in quello slot di calendario tradizionalmente riservato al Masters 1000 di Indian Wells. Prima di recarsi negli Emirati Arabi, il 20 volte campione Slam farà il suo ritorno ufficiale al Qatar Open di Doha.

Re Roger non mette piede in campo da oltre un anno e ha saltato gli Australian Open per la prima volta nelle ultime 23 edizioni. Il 39enne elvetico mira a farsi trovare pronto per Wimbledon e le Olimpiadi di Tokyo, slittate di dodici mesi a causa della pandemia globale.

In una recente intervista a Gulf News, il direttore del torneo di Dubai Salah Tahlak ha espresso tutto il suo entusiasmo per la notizia della presenza del Maestro.

Tanti rivali per Federer a Dubai

“Roger Federer ha scelto di disputare un’altra volta il nostro torneo.

Questa è un’ottima notizia per tutti quanti, è uno dei suoi tornei preferiti e lo ha ribadito in più di una circostanza” – ha dichiarato Tahlak. Oltre a Federer, l’entry list include il numero 3 del mondo Dominic Thiem, Andrey Rublev, Matteo Berrettini, Gael Monfils, Denis Shapovalov, Roberto Bautista Agut, Stan Wawrinka, Karen Khachanov, Borna Coric, Pablo Carreno Busta e la stella nascente Jannik Sinner.

“Abbiamo una entry list incredibile per entrambi i tornei. Il campo di partecipazione del WTA 500 e dell’ATP 500 è semplicemente fantastico, quindi possiamo aspettarci due bellissime settimane di tennis a marzo” – ha aggiunto Tahlak. Il nuovo sistema di ranking ha permesso a Federer di mantenersi nelle prime posizioni del ranking ATP.