Daniel: "Roger Federer, Nadal e Djokovic hanno un carisma superiore agli altri"



by   |  LETTURE 1267

Daniel: "Roger Federer, Nadal e Djokovic hanno un carisma superiore agli altri"

Novak Djokovic e Rafael Nadal partiranno ancora una volta con i favori del pronostico agli Australian Open 2021, che scatteranno l’8 febbraio a Melbourne Park. I primi due giocatori del mondo hanno avuto la chance di trascorrere la quarantena ad Adelaide, dove disputeranno un’esibizione prima dell’inizio dell’ATP Cup.

Il numero 1 del ranking ATP proverà a cogliere il suo nono titolo nell’Happy Slam, mentre Rafa – oltre a voler bissare il suo unico trionfo datato 2009 – potrebbe anche staccare l’eterno rivale Roger Federer a quota 21 titoli dello Slam.

In una recente intervista concessa al blog GWH, Taro Daniel ha raccontato le sue sfide contro il serbo e lo spagnolo. Il giapponese si è tolto la soddisfazione di battere Nole a Indian Wells 2018, in uno dei periodi più complicati dell’intera carriera del 17 volte campione Slam.

Il match con Nadal è andato in scena invece al secondo turno degli US Open 2017, con il nipponico uscito sconfitto in quattro set dopo aver venduto cara la pelle.

Daniel: "La palla dei Big 3 è diversa da tutti gli altri"

“Ho messo a segno davvero tanti winners durante il match contro Rafael Nadal, è stata una sensazione abbastanza particolare per me.

Non avevo mai giocato così liberamente fino a quella sera. Tuttavia, mi sono accorto che per battere Nadal devi esprimere un tennis perfetto per 3-4 ore di fila” – ha analizzato Daniel. “Per quanto riguarda la vittoria su Novak Djokovic, ho capito subito di aver fatto qualcosa di speciale per la mia carriera.

Ricordo che ero al settimo cielo, ma ero consapevole che lui non fosse neanche lontanamente vicino al suo migliori livello. Io sono stato bravo ad approfittarne” – ha aggiunto. Taro spera di poter affrontare Roger Federer un giorno: “Certamente Roger è nella lista dei miei desideri.

I Big 3 hanno una qualità di palla diversa da tutti gli altri. Hanno anche un carisma che non tanti giocatori possono vantare. Mi ha impressionato soprattutto il rovescio lungolinea di Djokovic, ha un allungo pazzesco”.