Anderson: "Credo che la presenza di Federer e Nadal nel consiglio sia utile per..."



by   |  LETTURE 1045

Anderson: "Credo che la presenza di Federer e Nadal nel consiglio sia utile per..."

Il 2020 è stato un anno abbastanza complicato e traumatico per il mondo del tennis costretto a sopportare, come ormai possiamo dire tutti noi, un'annata condizionata letteralmente dalla Pandemia legata al noto virus Covid-19.

Nel corso di questo strano periodo il campione svizzero Roger Federer, venti volte campione di titoli del Grande Slam, è rimasto fermo a causa di un infortunio ed ha lanciato un'interessante idea riguardo alla fusione tra le federazioni Atp e Wta, una soluzione che può essere ideale in un momento difficile per tutto il globo.

Federer è fermo a causa di un duplice intervento chirurgico al ginocchio che lo ha stoppato (con la complicità della Pandemia) e che lo ha costretto a saltare diversi tornei. Roger ha chiarito che un unione tra i due organi di governo del tennis può aiutare sicuramente l'intero movimento e possono risolvere diverse situazioni.

Le parole di Federer hanno trovato l'appoggio di numerosi colleghi ed addetti ai lavori e sopratutto è stato lodato dal suo grande rivale Rafael Nadal.

Le parole di Kevin Anderson sulla proposta di Federer

Intervenuto nel corso di un'intervista a TennisMajors.com Kevin Anderson ha rivelato che presto il consiglio dei tennisti eleggerà un nuovo presidente e che un nuovo consiglio, eletto un paio di settimane fa, discuterà e deciderà il suo successore.

Anderson ha inoltre concordato sul fatto che la presenza di Roger Federer, Rafael Nadal ed Andy Murray possa aiutare il consiglio ad ottenere un maggiore consenso. Ecco le sue parole a riguardo:

"Penso che per come ha funzionato in passato, le persone potrebbero sfruttare il proprio nome per aiutare il consiglio e fare qualcosa di utile.

E penso che questa sia una buona cosa per portare ad una buona e interessante discussione. Ovviamente ci sono dei nomi grandi nel nostro 'Council' e immagino che dovremo parlare molto per ascoltare cosa ne pensano"

In questo momento il mondo del tennis è alle prese con diverse problematiche: i tennisti stanno vivendo la quarantena in Australia in condizioni considerate estremamente complicate e sono stati in tanti a lamentarsi dell'organizzazione in vista del torneo, che inizierà il prossimo 8 Febbraio.