Ljubicic: "Aver affrontato Roger Federer mi ha aiutato parecchio da coach"



by   |  LETTURE 1638

Ljubicic: "Aver affrontato Roger Federer mi ha aiutato parecchio da coach"

Ivan Ljubicic si è ritirato nel 2012, appena quattro anni prima di iniziare a collaborare con il suo amico Roger Federer. La partnership tra il croato e lo svizzero è cominciata nel 2016, una stagione influenzata dall’infortunio al ginocchio del 20 volte campione Slam.

Sotto la guida dell’ex numero 3 ATP, il fenomeno svizzero ha conquistato la bellezza di tre Slam e quattro Masters 1000. Il 39enne di Basilea ha sfiorato anche il nono titolo a Wimbledon nel 2019, ma si è dovuto arrendere a Novak Djokovic dopo aver sciupato un paio di match point nel quinto set.

Re Roger, che ha deciso di saltare gli Australian Open per la prima volta nelle ultime 23 edizioni, potrebbe fare il suo ritorno in campo a Rotterdam o a Dubai nel mese di marzo. La leggenda elvetica mira ad arrivare al 100% a Wimbledon e alle Olimpiadi di Tokyo, slittate di dodici mesi a causa della pandemia globale.

Durante il podcast ‘What It Takes’ condotto da Allistair McCaw, Ljubicic ha rivelato che il fatto di aver giocato contro Federer gli sia stato utile per diventare un buon coach.

Ljubicic: "Ho potuto aiutare Federer negli allenamenti"

“Ho affrontato Roger Federer per ben 16 volte, credo che sia il giocatore che ho sfidato più volte durante la mia carriera” – ha dichiarato Ljubicic.

“È senz’altro il modo migliore per capire il giocatore e assisterlo da vicino. Guardare di lato ti dà una quantità di informazioni minima, mentre trovarsi un giocatore dall’altra parte della rete ti dà moltissimo.

Quando ho iniziato ad allenare Roger sei anni fa, nel tour c’erano ancora numerosi avversari che erano gli stessi contro cui io stesso avevo giocato. Questo aspetto mi ha aiutato a indirizzare Federer durante gli allenamenti.

È utilissimo sapere le caratteristiche dei giocatori che il tuo assistito dovrà sfidare” – ha aggiunto Ivan. Secondo numerosi addetti ai lavori, il 2021 potrebbe essere l’ultima stagione della carriera per Re Roger, che spegnerà 40 candeline il prossimo 8 agosto.