Annacone: "Io e Severin Luthi ci alternavamo spesso al fianco di Roger Federer"



by   |  LETTURE 1267

Annacone: "Io e Severin Luthi ci alternavamo spesso al fianco di Roger Federer"

Le rigide misure imposte dal governo non hanno impedito agli organizzatori di predisporre tutto il necessario per l’edizione 2021 degli Australian Open. Nelle ultime ore, tuttavia, sono arrivati i primi colpi di scena.

Dopo essere risultato positivo al COVID-19, Nicolas Massu ha annunciato che non seguirà Dominic Thiem a Melbourne (non è detto che il cileno sarà autorizzato a farlo in un secondo momento). In precedenza, Carlos Moya aveva comunicato che – di comune accordo con Rafael Nadal – resterà in Spagna assieme alla sua famiglia.

Ricordiamo che tutti i giocatori dovranno effettuare due settimane di quarantena – durante le quali verranno sottoposti a ben cinque tamponi – per poter partecipare allo Slam inaugurale della stagione. Paul Annacone vanta una spettacolare carriera come coach, avendo avuto il privilegio di lavorare con leggende del calibro di Roger Federer e Pete Sampras.

Parlando su Tennis Channel, il 57enne americano ha spiegato come le assenze di Moya e Massu non dovrebbero incidere troppo sulle prestazioni di Nadal e Thiem.

Annacone: "Thiem non ha più 18 anni"

“Non ci sono dubbi che Thiem e Massu abbiano svolto un ottimo lavoro insieme.

Massu ha dato una grande mano a Thiem nel compiere un ulteriore salto di qualità. Tuttavia ci sarà suo padre Wolfgang, che conosce bene il gioco ed è un buonissimo coach. Thiem non ha più 18 anni, quindi penso che se la caverà benissimo anche in queste condizioni” – ha dichiarato Annacone.

“Per quanto riguarda la situazione di Nadal, non ricordo nemmeno se Moya sia andato in Australia lo scorso anno. Francisco Roig lo assiste da così tanto tempo. A volte lo seguono entrambi i coach, altre volte no.

Severin Luthi e io ci siamo alternati spesso quando ero al fianco di Roger Federer” – ha aggiunto. L’Australian Open sarà preceduto dall’ATP Cup. “Questi atleti non si trovano spesso in un ambiente collettivo, quando succede si illuminano come un albero di Natale.

È un evento straordinario e sono davvero impaziente di godermi lo spettacolo. Sarà una fantastica settimana di tennis”.