Andy Roddick: "Non credo che Roger Federer disputerà la stagione su terra"



by   |  LETTURE 1125

Andy Roddick: "Non credo che Roger Federer disputerà la stagione su terra"

Per la prima volta nelle ultime 23 edizioni il primo Slam dell'anno, gli Australian Open, dovrà fare a meno della leggenda del tennis Roger Federer. Il forfait del tennista elvetico è stato annunciato ai Laureus Awards dove il 20 volte vincitore di titoli del Grande Slam fece intuire che le sue condizioni non erano ancora perfette e che neanche lui si aspettava di trovarsi a questo punto.

Oltre a ciò si sono aggiunte sicuramente le severe misure imposte dal Governo australiano con le due settimane di quarantena obbligatoria, motivo che sicuramente ha inciso nella scelta dell'ormai 39enne atleta.

Non si conosce ancora ufficialmente la data del rientro di Federer che potrebbe rientrare in campo in uno dei tornei tra Rotterdam o Dubai, gare che verranno disputate poco dopo il primo Grande Slam della stagione. Più volte il tennista svizzero ha difatti chiarito che i suoi obiettivi principali nel 2021 sono il torneo di Wimbledon e le Olimpiadi di Tokyo, rinviate di dodici mesi a causa della Pandemia globale.

Le parole di Andy Roddick su Roger Federer

Intervenuto ai microfoni di Tennis Channel Andy Roddick, grande rivale in passato del campione svizzero, ha parlato riguardo il possibile ritorno nel circuito del campione svizzero.

Ecco le sue parole: "Quando tornerà Roger Federer a giocare? Beh, penso che Roger salterà di nuovo i tornei su terrà battuta, deve evitare di avere problemi al ginocchio. Credo che non so quanto gli convenga giocare su terra, parliamo di un torneo dove non è uno degli otto favoriti su questa superficie e magari preferirà tornare direttamente su una superficie che gli piace e quindi sull'erba"

Poi il 38enne ha continuato riguardo i problemi fisici del tecnico: "Le cose erano cambiate anche prima dell'infortunio, Federer provava sempre a chiudere subito entro 2-3 colpi o magari entro il quarto colpo, credo sia in una situazione simile a quella vista con Pete Sampras nelle fasi finali della sua carriera"

Manca meno di un mese ormai all'inizio degli Australian Open, ma gli occhi del tennis e dei fan mondiali sono tutti rivolti a quando tornerà Roger Federer.