Hewitt: "Ho affrontato Roger Federer quando era al top della sua carriera"



by   |  LETTURE 2993

Hewitt: "Ho affrontato Roger Federer quando era al top della sua carriera"

È iniziata, dopo giorni di attesa, finalmente la nuova stagione tennistica. Questa settimana hanno aperto le danze nel circuito maschile i tornei di Antalya e Delray Beach, ma uno dei primi eventi di questa stagione è senza dubbio l'Atp Cup 2021, competizione che si svolgerà, poco prima degli Australian Open, dal 1 al 5 Febbraio prossimo al Melbourne Park.

Dopo una lunga e frenetica attesa, sono state annunciate le formazioni delle nazioni che scenderanno in campo e rispetto al passato troviamo ogni squadra poter schierare solo 4 tennisti, prevalentemente due per il singolo e due chiamati invece per il doppio.

A questo evento parteciperanno alcuni tra i migliori tennisti al mondo: ci sarà la Serbia di Novak Djokovic che difende il titolo e che sarà tra i favoriti insieme alla Spagna di Rafael Nadal ed alla Russia di Daniil Medvedev ed Andrey Rublev.

Non parteciperà invece all'evento Roger Federer che sarà illustre assente insieme alla sua Svizzera e pochi giorni dopo non parteciperà neanche al primo Slam dell'anno agli Australian Open 2021.

Lleyton Hewitt su Roger Federer

Parlando con Forbes dopo essere stato nominato per la classe della International Tennis Hall of Fame 2021, l'ex numero uno al mondo Lleyton Hewitt ha parlato degli avversari più duri della sua carriera e ovviamente non poteva mancare Roger Federer.

Ecco le sue parole: "Ho avuto modo di affrontare ed interpretare giocatori di diverse generazioni. Ovviamente, al meglio della sua carriera, Roger Federer è stato uno degli avversari più difficili, sono stato sfortunato ad aver beccato Roger Federer nel suo momento migliore quando anche io ero al mio top e questo mi rendeva davvero complicate le nostre sfide"

Hewitt ha parlato anche di Nadal e del fatto che sia davvero terribile sfidarlo sui campi in terra battuta, soprattutto al Roland Garros: "Sfidare Rafael Nadal al Roland Garros è probabilmente una delle sfide più brutali che si possano affrontare nel mondo del tennis"