Roger Federer svela i pericoli e i problemi che si celano dietro il jet lag



by   |  LETTURE 7683

Roger Federer svela i pericoli e i problemi che si celano dietro il jet lag

Quando Roger Federer parla non è mai banale, nemmeno quando racconta aneddoti sulla sua vita o su situazioni che possono capitare a tutti. Il ritorno in campo dello svizzero è ormai molto vicino. Roger a causa di due interventi chirurgici al ginocchio destro e della cancellazione di gran parte del calendario a causa della pandemia COVID-19, ha giocato quest'anno solo agli Australian Open di Melbourne, dove è stato sconfitto in semifinale da Novak Djokovic.

Milioni di fan in tutto il mondo attendono con impazienza il suo ritorno, chiedendosi se riuscirà a ripetere un'impresa come quella del 2017. La stagione sarà ancora più interessante vista la presenza nella programmazione di Giochi Olimpici di Tokyo, rinviata di dodici mesi dal 2020 a causa della pandemia.

Lo svizzero, recentemente intervenuto in un podcast, ha svelato i pericoli che si celano nel jet lag: è quella sgradevole sensazione che ci accompagna durante i lunghi viaggi aerei che comportano l'attraversamento di numerosi fusi orari, particolarmente diffusi tra i professionisti del tennis.

"Devi assolutamente pensarci. Ecco perché molti professionisti sacrificano un paio di giorni a casa per andare prima a un torneo e cercare di superare il jet lag, ma devi anche chiederti se ne vale la pena"

Federer sul possibile pericolo di lesioni durante il Tour

Il campione del Basilea è stato estremamente preciso su questo: "Dovresti cercare di adottare un programma che eviti di andare dal Sud America all'Asia, poi in America, Africa ed Europa.

Piuttosto, dovresti cercare percorsi interni"Federer non ha nascosto che il jet lag può diventare anche causa di problemi molto più gravi:" Se giochi con il jet lag, hai maggiori possibilità di infortunarti.

Questo perché il tuo corpo può rimanere addormentato mentre sei sveglio o viceversa. Sono davvero convinto che il modo in cui gestisce si questo problema, il modo in cui si gestisce la propria routine prima e durante il volo, farà la differenza per tutta la sua carriera"

Roger ha vinto l'Australian Open sei volte e il suo più recente successo risale a due anni fa. In questa stagione, oltre agli Australian Open, dove ha raggiunto la semifinale ed è stato sconfitto da Novak Djokovic in due set, Roger Federer è stato anche il protagonista, con Rafael Nadal, Bill Gates e Trevor Noah di Match For Africa, un evento di beneficenza a Città del Capo davanti a da 50.000 persone.