Roger Federer: "Sto facendo il massimo per tornare a giocare presto"



by   |  LETTURE 4748

Roger Federer: "Sto facendo il massimo per tornare a giocare presto"

L’ultima partita ufficiale disputata da Roger Federer risale alla semifinale degli Australian Open 2020, quando si è arreso in tre set al futuro vincitore Novak Djokovic. L’ex numero 1 del mondo si è recato poi in Sudafrica per l’esibizione benefica con Rafael Nadal, sancendo così il nuovo record di spettatori per un match di tennis.

Quasi nessuno poteva immaginare che il fenomeno svizzero si sarebbe sottoposto a ben due operazioni al ginocchio destro chiudendo con grandissimo anticipo la sua stagione. Dopo aver inizialmente designato gli Australian Open 2021 come location ideale per il suo rientro in campo, il 39enne di Basilea ha recentemente ammesso che la sua presenza a Melbourne Park è tutt’altro che certa.

I rigidi protocolli del governo australiano hanno indotto gli organizzatori a spostare l’Happy Slam a febbraio, affinché i giocatori possano effettuare le due settimane di quarantena obbligatoria. Federer, che ha ricevuto l’ATP Fans Favorite Award per la 18ma volta consecutiva, ne ha approfittato per fare il punto sulle sue condizioni.

Federer: "Spero che la situazione migliori nel 2021"

“Spero che stiate tutti bene dopo un anno difficilissimo” – ha esordito il 20 volte campione Slam in un video diffuso dall’ATP. “Volevo ringraziare tutti voi per avermi conferito il premio di giocatore preferito dai fan anche quest’anno.

Un ringraziamento all’ATP, a tutti gli appassionati di tennis che hanno votato per me e che vogliono rivedermi nuovamente in campo. Mi sto allenando duramente per renderlo possibile, mi auguro di poter giocare presto davanti a tanta gente.

Buon Natale e spero che la situazione migliori il prossimo anno. Non vedo l’ora di rivedervi tutti molto presto” – ha aggiunto. Federer ha ammesso che i suoi grandi obiettivi nel 2021 saranno Wimbledon e le Olimpiadi di Tokyo, slittate di dodici mesi a causa della pandemia globale.

Stando alle dichiarazioni di alcuni addetti ai lavori, Roger potrebbe scegliere di saltare l’Australian Open per via di una condizione non ottimale e dell’impossibilità di portare tutta la sua famiglia a Melbourne.