Ferrero: "Non credo che Federer, Nadal e Djokovic siano i primi favoriti negli Slam"



by   |  LETTURE 3388

Ferrero: "Non credo che Federer, Nadal e Djokovic siano i primi favoriti negli Slam"

Il campione svizzero Roger Federer ha saltato gran parte della stagione a causa di un doppio intervento chirurgico che ha visto protagonista il suo ginocchio destro. Complice la pandemia che ha stoppato letteralmente il mondo del tennis Roger ha preferito gestire con attenzione il suo recupero e lavorare in vista del 2021.

Il suo unico torneo disputato in questa stagione è stato l'Australian Open 2020, torneo dove è arrivato in semifinale ed ha perso solo contro il numero uno al mondo Novak Djokovic. Dall'Australia all'Australia con il campione svizzero che, a meno di clamorosi colpi di scena, ricomincerà la sua straordinaria carriera dal prestigioso evento con sede a Melbourne.

Roger ha annunciato che sta lavorando per essere competitivo agli Australian Open, una situazione necessaria viste le implicazioni avvenute in passato. Come annunciato da Craig Tiley, Roger Federer sarebbe pronto a presiedere presso l'Atp Cup e decidere poi ufficialmente se esibirsi in Australia.

Le parole di Ferrero su Roger Federer

L'ex numero uno al mondo Juan Carlos Ferrero ha parlato ai microfoni di Tennis Majors ha parlato delle prospettive future del tennis, in particolare riguardanti la situazione dei tornei del Grande Slam nel prossimo anno.

Ecco le sue dichiarazioni: "In questo particolare anno Novak Djokovic e Rafael Nadal hanno dimostrato a tutti che hanno ancora l'ambizione ed il fisico per poter competere per i titoli più importanti del nostro sport.

Vederli vincere nel 2021 non penso sia una novità ma sento che nel 2021 avremo altri favoriti e non i Big Three. Altri giocatori con maggior possibilità di vincere tornei del Grande Slam e non solo Nadal e Djokovic.

Non fraintendetemi vedo ancora i Big Three tra i favoriti ma con loro c'è anche Dominic Thiem ed altri tennisti come Stefanos Tsitsipas e Alexander Zverev, hanno già buone possibilità di vincere contro i Big Three.

La vittoria di Nadal al Roland Garros? Non mi sorprende, Rafa è il miglior giocatore della storia del Roland Garros, nessuno si è mai avvicinato a lui ed ha raggiunto traguardi del genere a Parigi. Pertanto che lui vinca e domini non è certo una sorpresa"