Mir: "Ammiro Rafael Nadal più di Roger Federer, vi spiego perché"



by   |  LETTURE 6511

Mir: "Ammiro Rafael Nadal più di Roger Federer, vi spiego perché"

Negli ultimi anni si è riacceso improvvisamente il dibattito relativo al più grande di sempre, soprattutto dopo che Rafael Nadal ha conquistato il suo 13° Roland Garros eguagliando il record di 20 Slam del suo eterno rivale Roger Federer.

Al contempo, il numero 1 del mondo Novak Djokovic dista tre Major dai due eterni rivali e ha concrete chance di superare il record all-time di settimane in vetta al ranking ATP. Indipendentemente dai singoli pareri personali, non sembrano esserci dubbi sul fatto che Nadal e Federer passeranno alla storia come i due giocatori più amati dell’era moderna.

Il 34enne di Manacor è senza dubbio l’atleta più rispettato che si sia mai visto in Spagna, inducendo tanti dei suoi connazionali ad ispirare la loro carriera alle gesta del 20 volte campione Slam. Recentemente, il pilota della MotoGP e fresco campione del mondo Joan Mir ha elogiato la personalità di Nadal sia dentro che fuori dal campo, ritenendolo un modello per qualsiasi sportivo in tutte le discipline.

Mir: "Nadal ha sempre mantenuto un'immagine pulita"

“Ammiro tantissimo Rafael Nadal, anche più di Roger Federer. Non soltanto perché è un mio connazionale, ma anche per la sua umiltà e la sua capacità di ascoltare chi gli sta intorno” – ha dichiarato Mir in un’intervista ad AS.

“Penso che abbia ottenuto risultati straordinari nella sua carriera mantenendo sempre un’immagine pulita. Mi piace moltissimo” – ha aggiunto. Beneficiando anche dell’assenza prolungata del cannibale Marc Marquez, Mir si è laureato campione del mondo grazie ad un bottino di una vittoria e altri sette podi.

“Devo ammettere che adoro anche Pau Gasol, mi piace il suo modo di essere. Faccio sempre grande attenzione agli atleti di alto livello, perché sono ragazzi che hanno più esperienza di me e posso imparare da loro” – ha concluso Mir.

Nel corso del 2020, Nadal ha battuto anche il record di settimane consecutive trascorse nella Top 10, senza dimenticare il traguardo pazzesco delle mille partite vinte nel circuito ATP.