Simon: "Tentare di copiare Roger Federer è davvero pericoloso"



by   |  LETTURE 2916

Simon: "Tentare di copiare Roger Federer è davvero pericoloso"

In molti si chiedono se il 2020 sarà l’ultima stagione della carriera di Roger Federer. Due operazioni al ginocchio destro hanno infatti tenuto fermo il 20 volte campione Slam per quasi tutta la stagione, di certo non un bel segnale per un giocatore che ad agosto 2021 compirà 40 anni.

Se non ci saranno ulteriori intoppi, l’ex numero 1 del mondo dovrebbe fare il suo ritorno in campo agli Australian Open, ma il suo grande obiettivo saranno Wimbledon e le Olimpiadi di Tokyo la prossima estate. Nel corso di una lunga intervista a 24heures.ch, il veterano francese Gilles Simon ha approfondito il capitolo più interessante del suo libro recentemente uscito, quello relativo a Federer.

Il 35enne di Nizza ha dichiarato senza mezzi termini quanto sia fuorviante cercare di imitare lo stile di gioco di Re Roger, da sempre considerato un modello di eleganza e stile. Chissà se la spiegazione fornita da ‘Gillou’ basterà a spegnere le polemiche.

Simon: "Federer è un contro-esempio"

“È fantastico ispirarsi a Roger Federer come a molti altri giocatori. Volevo soltanto dire che copiarlo è pericoloso. Il giocatore che copia non ha come obiettivo quello di migliorare, vuole soltanto fare esattamente la stessa cosa senza capire” – ha commentato Simon.

“Federer è così grande che in Francia vorremmo tutti che fosse francese. Sia chiaro, Roger rimarrà il punto di riferimento assoluto agli occhi del pubblico per la sua infinita eleganza e classe. In termini di formazione, però, Federer è un contro-esempio.

Lui è uno che nelle situazioni di maggiore tensione diventa ultra offensivo. Normalmente, invece, la maggior parte dei giocatori proverà a fare cose semplici, meno brillanti, ma efficaci. Roger diventa ancora più creativo nei momenti di massima tensione, senza che quel tentativo risulti avventato.

È come se il rischio lo rassicurasse per certi versi. Non sono sicuro che tutti abbiano l’esatta percezione di quanto sia straordinario Roger Federer” – ha aggiunto. Il nuovo sistema di ranking ha permesso di Federer di mantenere un posto nella Top 5.