Volandri avvisa Federer, Djokovic e Nadal: "Il cambio generazionale è già in atto"



by   |  LETTURE 4149

Volandri avvisa Federer, Djokovic e Nadal: "Il cambio generazionale è già in atto"

Per il secondo anno di fila, la stagione tennistica è terminata con la vittoria della “nuova generazione” sui Big Three, nel caso specifico sono stati Novak Djokovic e Rafael Nadal a fare spazio a Dominic Thiem e Daniil Medvedev.

L’impressione è che alcuni tennisti siano finalmente pronti per il grande salto di qualità e per contrastare il dominio delle tre leggende anche nei tornei del Grande Slam. Thiem è riuscito a vincere il suo primo Major agli US Open, ma è difficile non ricordare che Djokovic si è praticamente auto-eliminato agli ottavi di finale e che il duo Nadal-Federer era assente.

"Il cambio generazionale è in atto" , parola di Volandri

In un’intervista a OA Sport, Filippo Volandri ha parlato proprio del tanto atteso cambio generazionale. “ATP Finals? Probabilmente ha vinto il più forte.

Non solo di questi sette giorni, ma delle ultime settimane. Il russo ha messo in campo da Parigi-Bercy in poi un livello di gioco e una condizione fisica e mentale superiore rispetto agli altri. La partita vinta contro Nadal è emblematica; poteva finire 6-3 6-4 e chiederti come lo spagnolo avesse potuto portarla a casa, con le statistiche tutte a suo sfavore.

Invece nel terzo set lo spagnolo è arrivato stanco, per star dietro al ritmo avversario per tutta la gara.Thiem è diventato un giocatore completo rispetto a due anni fa, bello da vedere dal punto di vista tecnico e adesso anche stilistico.

Fisicamente ha fatto passi da gigante, era inimmaginabile fino a due anni fa vederlo vincere sul cemento. L’immagine più comune di lui era quella di successore di Nadal sulla terra, poi arriva il successo allo US Open e i due atti conclusivi alle Finals.

Medvedev è stato il miglior giocatore delle Finals, ma dietro a Nadal e Djokovic in questo momento c’è prima Thiem e poi il russo. Il cambio generazionale è già in atto. Oltre ai tre grandi, ci saranno altri nomi nella rosa dei favoriti dei grandi tornei.

Djokovic vincerà altri Slam, Rafa sulla terra rossa può confermare il suo dominio, vediamo il prossimo anno di Federer. Ma se prima erano solo loro i favoriti d’obbligo, ora anche gli altri, come Thiem, Medvedev, Tsitsipas e Zverev, possono davvero arrivare fino in fondo ad uno Slam e vincere. C’è spazio anche per loro“ .