Antonitsch: "Ormai Thiem è una minaccia costante per Federer, Nadal e Djokovic"



by   |  LETTURE 1629

Antonitsch: "Ormai Thiem è una minaccia costante per Federer, Nadal e Djokovic"

A 27 anni, Dominic Thiem può essere considerato a tutti gli effetti come il maggior indiziato a scalzare Novak Djokovic, Rafael Nadal e Roger Federer dai vertici del tennis maschile. L’austriaco si era messo in mostra già ad inizio anno con la finale raggiunta agli Australian Open, in cui era stato beffato da Djokovic dopo aver condotto per due set a uno.

Sfruttando anche le assenze di Federer e Nadal agli US Open, oltre alla clamorosa squalifica rimediata proprio da Nole, Dominic è così diventato il primo giocatore nato negli anni ’90 a vincere un Major.

Thiem si è reso autore di un ottimo cammino alle Nitto ATP Finals, togliendosi la soddisfazione di battere sia Rafael Nadal nel Round Robin che Novak Djokovic in semifinale. Il suo sogno di aggiudicarsi il Masters si è infranto nell’ultimo atto contro uno scatenato Daniil Medvedev.

Nel corso di una recente intervista, l’ex giocatore austriaco Alexander Antonitsch ha elogiato la capacità di Thiem di farsi amare sia dentro che fuori dal campo. Il numero 3 ATP gode infatti di un rispetto enorme all’interno del tour.

Antonitsch: "Il meglio deve ancora venire per Thiem"

“Tutti hanno un grandissimo rispetto per Dominic Thiem, sia in campo che fuori. A volte commettono degli errori banali solo perché non vogliono correre il rischio di farsi sovrastare dal suo tennis.

Sanno che è in grado di far male a chiunque nei punti importanti" - ha dichiarato. Antonitsch, che ha raggiunto al massimo la 40ma posizione ATP e ha aiutato l’Austria a centrare le semifinali di Coppa Davis nel 1990, è convinto che il meglio debba ancora venire per Thiem.

“L’apice della carriera di Dominic deve ancora arrivare. Da quando si è affidato ad Alex Stober, Mike Reinprecht e Nicolas Massu, ha fatto dei progressi evidenti sotto ogni punto di vista. Ormai è una minaccia costante per Federer, Nadal e Djokovic, li ha battuti in tante occasioni negli ultimi anni” – ha aggiunto. L’impressione è che il 2021 sarà un anno davvero scoppiettante.