Medvedev: "Le nostre vittorie contro Roger Federer, Nadal e Djokovic sono aumentate"



by   |  LETTURE 1323

Medvedev: "Le nostre vittorie contro Roger Federer, Nadal e Djokovic sono aumentate"

Il 2020 si avviava ad essere una stagione abbastanza deludente per Daniil Medvedev, che non era riuscito ad esprimersi sugli stessi livelli dello scorso anno. Negli ultimi due appuntamenti di questa difficilissima annata, il giovane moscovita ha ritrovato il suo miglior tennis vincendo dieci partite di fila e aggiudicandosi sia il Masters 1000 di Parigi-Bercy che le ATP Finals di Londra.

Nell’ultima edizione del Masters alla O2 Arena, il russo si è tolto la soddisfazione di battere i primi tre giocatori del mondo festeggiando il titolo più prestigioso della sua carriera. Nonostante gli innumerevoli complimenti che gli sono arrivati, Medvedev si rende perfettamente conto che sconfiggere Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic negli Slam è una missione totalmente diversa.

In una lunga intervista concessa alla CNBC martedì, Daniil ha spiegato quanto sia difficile piegare la resistenza dei Big 3 nel format al meglio dei cinque set. Sono in molti a ritenere che il 2021 possa rappresentare l’anno buono per il definitivo passaggio di consegne al vertice del tennis maschile.

Medvedev: "Dobbiamo continuare a lavorare duro"

“Non è facile perché Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic sono senza dubbio i tre migliori giocatori di ogni epoca. Tutti i record che hanno battuto sono davvero sensazionali e nessuno prima di loro si era nemmeno avvicinato a simili numeri” – ha dichiarato il numero 4 ATP.

Il finalista degli US Open 2019 ha riconosciuto che i giovani avranno bisogno di un ulteriore sforzo per scalzare i tre mostri sacri: “Anche se non sono più nel fiore della loro carriera, resta complicato batterli, soprattutto nei tornei dello Slam.

Dobbiamo continuare a fare del nostro meglio e ad allenarci duramente. Sono aumentate le nostre vittorie contro di loro, quindi si spera che un giorno riusciremo a compiere questo ulteriore step”. Agli US Open 2020, Dominic Thiem è diventato il primo giocatore nato negli anni ’90 a conquistare un Major, ma non si possono dimenticare le assenze di Roger Federer e Rafael Nadal e la clamorosa squalifica di Djokovic (per una pallata ad una giudice di linea).