Murray: “Quella volta che Federer mi fece sentire davvero in imbarazzo …”



by   |  LETTURE 12863

Murray: “Quella volta che Federer mi fece sentire davvero in imbarazzo …”

Il britannico Andy Murray ha compiuto 33 anni lo scorso maggio. Nel corso della sua straordinaria carriera, è anche riuscito a sollevare il trofeo delle ATP Finals di Londra nel 2016, battendo nell’ultima partita Novak Djokovic in due set.

Si è trattato senza dubbio della stagione migliore per lo scozzese, che in quell’anno ha vinto il suo secondo titolo a Wimbledon e fatto finale agli Australian Open e al Roland Garros, senza considerare i trionfi di Roma, del Queen’s, la medaglia d’oro conquistata alle Olimpiadi di Londra, le vittorie di Pechino, Shanghai, Vienna e Parigi-Bercy.

Assente quest’anno alle Finals (oggi è il numero 119 del mondo), Murray ha rivelato l'identità del giocatore più difficile da battere in questo torneo.

Andy Murray ricorda un match 'particolare' contro Federer

Come raccontato anche da Tennis World USA, lo scozzese ha fatto il nome di Roger Federer.

Il campione di Basilea detiene il record del maggior numero di successi alle Finals (6) e del maggior numero di partecipazioni (17). Andy ha fatto riferimento alla partita di Round Robin andata in scena a Londra nel 2014, in cui il britannico ha racimolato un unico game: “E’ stato assolutamente terribile”, ha detto Murray.

“Mi sono sentito un po’ in imbarazzo sul campo. Ero sotto 6-0 5-0 e sono riuscito a vincere un game, perdendo 6-0 6-1. Ero imbarazzato anche quando ho vinto quell’unico gioco, la partita era finita! Credo che anche tutte le altrie persone presenti a quella partita fossero deluse, penso per esempio agli spettatori che avevano comprato il biglietto.

Mi sono fatto la doccia, sono uscito dagli spogliatori e ho trovato Jose Mourinho nel corridoio. Mi ha abbracciato, senza dire niente. Quel gesto mi ha fatto sentire un po’ meglio”. L’edizione 2014 delle Finals venne conquistata da Nole Djokovic, visto il forfait annunciato prima di scendere in campo dallo stesso Federer, a causa di un infortunio.

L’ultima partecipazione di Murray al Master di fine anno risale proprio al suo successo di quattro anni fa. Photo Credit: Nitto ATP Finals