Il biografo di Federer racconta: "Suo figlio Leo promette bene"



by   |  LETTURE 5809

Il biografo di Federer racconta: "Suo figlio Leo promette bene"

Nonostante Roger Federer (40 anni il prossimo 8 agosto) non abbia ancora parlato esplicitamente del proprio ritiro, sebbene siano ormai in molti a pensare che il 2021 possa rappresentare il suo ultimo anno nel circuito, sembra che il suo cognome non sia destinato in futuro a dimorare soltanto nei libri, ma possa addirittura trovare spazio per ancora molti anni nel mondo dello sport.

Nella ormai famigerata biografia scritta dal giornalista svizzero Simon Graf, si racconta di come un altro Federer, più piccino, potrà farsi largo nel panorama sportivo occupando quella scena che Roger ancora oggi monopolizza ma che in futuro sarà costretto ad abbandonare.

Non si parla tuttavia di tennis, ma di scii, e il nuovo Federer a cui Graf fa riferimento è suo figlio Leo.

Un nuovo Federer all'orizzonte?

In un estratto del libro infatti, lo scrittore scrive della grande passione del bambino (appena 6 anni) per lo scii e dei buoni risultati già ottenuti in tenera età che lasciano intendere come l’eredità sportiva della famiglia Federer possa permeare anche nelle nuove generazioni.

Roger e Mirka hanno molto incoraggiata i progressi di Leo, riconoscendo in lui capacità sicuramente superiori al gemello Lenny. Inoltre, la residenza di Valbella, dove abita Roger, è un posto da sempre molto gettonato per lo scii, come del resto molte location della Svizzera, da sempre un paese di grande tradizione sciistica (lo stesso Federer ama molto sciare).L'anno scorso in un'intervista, Federer ha inoltre rivelato che solo uno dei suoi quattro figli è interessato al tennis, mentre tutti e quattro solcano le piste da scii da sempre.

Roger non ha mai negato però che sarebbe entusiasta se uno dei suoi bambini diventasse un tennista professionista, tuttavia ha anche sempre ammesso che li sosterrà qualunque direzione decideranno di prendere.

Roger nel frattempo ha da poco ricominciato ad allenarsi, anche se il ritorno alle competizioni è programmato, salvo sorprese, per gennaio, quando lo svizzero proverà a sorprendere il mondo del tennis per l’ennesima volta, partendo da Melbourne, dove nel 2017 conquistò il suo 18esimo slam lasciando tutti a bocca aperta. In attesa del figlio Leo, la stella di Roger è pronta a tornare a brillare.