Il giorno in cui Roger Federer eguagliò Pete Sampras in Svezia



by   |  LETTURE 2046

Il giorno in cui Roger Federer eguagliò Pete Sampras in Svezia

Era il 24 ottobre 2010, dieci anni fa, quando lo svizzero Roger Federer sconfiggeva Florian Mayer nella finale dell’ATP 250 di Stoccolma, andando così a sollevare il suo 64° titolo del circuito maggiore, pareggiando i conti con l’americano Pete Sampras.

In quella stagione, Roger trionfò per la quarta volta agli Australian Open ed a Cincinnati, per poi chiudere l’anno con gli importanti trionfi di Basilea e delle Finals di Londra, contro il maiorchino Rafael Nadal.

Il percorso di Federer in Svezia

Quella di dieci anni fa si è trattata solo della seconda edizione dell’appuntamento di Stoccolma a cui ha preso parte Federer: prima di allora, il campione di Basilea aveva partecipato solo nel 2000, uscendo sconfitto al secondo turno dal padrone di casa Andreas Vinciguerra.

Nel 2010, Roger ha sconfitto Taylor Dent, Stanislas Wawrinka (in rimonta, al terzo set), Ivan Ljubicic e Florian Mayer. All’epoca, con i suoi 64 successi sul circuito ATP, Pete Sampras occupava il quarto posto di questa speciale classifica: prima di lui Jimmy Connors (ancora in vetta), Ivan Lendl e John McEnroe.

Oggi, Federer è in seconda posizione con la bellezza di 103 vittorie totali, mentre Nadal e Djokovic occupano rispettivamente il quarto e quinto posto con 86 e 81 trofei. Federer è l’unico giocatore svizzero ad aver raggiunto la finale e ad aver trionfato a Stoccolma; per quanto riguarda gli svedesi, l’ultimo tennista in grado di conquistare il titolo della capitale è stato Thomas Johansson nel 2004, vittorioso su Andre Agassi.

L’anno scorso ha trionfato il canadese Denis Shapovalov, suo primo sigillo del Tour maggiore, contro Filip Krajinovic in due set. Il fenomeno di Basilea non è più tornato in Svezia: l’appuntamento di Stoccolma si va ad aggiungere a molti altri tornei – come Sydney, Auckland e il Queen’s solo per citarne alcuni – che Federer ha disputato solamente per qualche anno, non essendo una delle sue priorità nel calendario annuale.

L'elvetico tornerà in campo nel 2021, in occasione dello swing australiano. Photo Credit: Tennis Australia