Rublev snobba Federer e Djokovic: "Vi spiego perché Nadal è il migliore della storia"



by   |  LETTURE 13175

Rublev snobba Federer e Djokovic: "Vi spiego perché Nadal è il migliore della storia"

Con la vittoria nel torneo Atp di San Pietroburgo, il giovane Andrey Rublev ha conquistato il suo quarto titolo stagionale e si mostra ancora una volta come il più continuo ed efficace tennista di questo 2020 dopo (o insieme) al numero uno al mondo Novak Djokovic.

Grazie a questo risultato Rublev scala ancora la classifica, supera tra l'altro il nostro Matteo Berrettini e diventa il nuovo numero 8 al mondo, ovviamente suo Best Ranking personale. Andrey, compirà 23 anni nella giornata di martedì ed ha raccontato alcune sue emozioni riguardo il neo vincitore del Roland Garros Rafael Nadal.

Il pensiero di Andrey Rublev su Nadal, Djokovic e Federer

Parlando dei Big Three ed in particolare di Rafael Nadal il russo ha dichiarato: "Non so come sia possibile essere forti mentalmente per tutta la vita ed in generale per tutta la carriera di un tennista"

Rublev ha sottolineato come a Parigi lo spagnolo abbia affrontato diverse avversità ma che nonostante tutto, le ha superate ed ha conquistato il torneo parigino senza perdere neanche un set: "Ogni giocatore di tennis, anche Novak Djokovic e Roger Federer, hanno avuto un momento della loro carriera in cui erano mentalmente giù e se accadeva qualcosa si abbattevano e perdevano o comunque situazioni simili.

Rafa è l'unico giocatore nella storia che non importa come si sente, bene o male che sia, alla fine trova sempre un modo per vincere. Quando perde devi lottare con lui per ore e in una prova del Grande Slam per batterlo devi essere consapevole di dover lottare almeno per cinque ore e quando perderà sarà solo contro tennisti di grandissimo livello.

Non so come sia riuscito ad essere mentalmente così forte nel corso di tutta la carriera" Rublev vuole apprendere da Rafa ed a riguardo ha dichiarato: "La brutta giornata capita a tutti, ma solo il campione riesce a vincere di sicuro ed a Rafa capita sempre.

Quando vedo e sento cose come queste posso ammettere che Rafa è il miglior atleta non del tennis, ma dell'intero mondo dello sport"