Khachanov: "Novak Djokovic è più aperto rispetto a Roger Federer e Rafael Nadal"



by   |  LETTURE 4659

Khachanov: "Novak Djokovic è più aperto rispetto a Roger Federer e Rafael Nadal"

Quando parliamo di Roger Federer, Novak Djokovic e Rafael Nadal stiamo parlando probabilmente, secondo la maggior parte degli addetti ai lavori e dei fan, dei migliori tre tennisti della storia. Questi duellano e dominano il circuito ormai da anni e anni dopo anno si cimentano in ulteriori record.

La principale sfida che caratterizza loro tre riguarda la lotta di chi finirà la carriera con il maggior numero di titoli del Grande Slam, ma questo non è l'unico record che riguarda i Big Three. Ovviamente c'è il record di Roger Federer: il tennista svizzero è colui che è stato più in cima alla classifica Atp per diverse settimane e solo Novak Djokovic, tra i tennisti in attività, può prima o poi portargli via questo straordinario record.

Per quel che riguarda la classifica dei tornei del Grande Slam, Karen Khachanov crede che Rafael Nadal finirà con più Slam rispetto a Roger Federer e Novak Djokovic.

Khachanov crede nel record di Rafael Nadal

Ecco le parole del russo che crede che lo spagnolo sarà colui che finirà con più Slam: "Si, credo che Rafael Nadal finirà con più Slam di tutti.

È la mia opinione personale. Anche se Novak Djokovic è più giovane e tanti credono in lui, penso in Rafael Nadal. L'ho visto e ho sorriso. Non è stata una cosa volontaria, ma diciamo è stata una mia speranza"

Riguardo ai loro 3 Khachanov ha parlato del carattere dei 3 Big Three ed ha comunicato: "Djokovic è più aperto rispetto a Rafael Nadal e Roger Federer. Non lo direi a pieno, alla fine ognuno di loro è nella propria bolla chiusa.

Federer e Nadal comunicano con me e altri tennisti, ma forse non si metteranno a parlare con me per diverso tempo. Novak Djokovic a differenza loro è più aperto. Sulle gare posso dire che in alcune sfide contro i Top potevo vincere ma non ho vinto.

Forse non c'era abbastanza fiducia, ma questa arriva con le vittorie nelle gare. È un ciclo, fai un balzo e vai avanti. Ho idea di come fare e procedere"