Ex chef personale di Federer: “Roger è molto umile e gentile”



by   |  LETTURE 10579

Ex chef personale di Federer: “Roger è molto umile e gentile”

In un’intervista rilasciata a Scroll, il cuoco indiano Hussain Shahzad ha condiviso i suoi ricordi riguardo il breve periodo trascorso come chef personale dell’ex numero del mondo Roger Federer. Impegnato nel noto ristorante Eleven Madison Park di New York, l’indiano ricevette l’invito da un altro chef, Daniel, di lavorare con la preziosa possibilità di viaggiare in tutto il mondo assieme ad un suo ‘amico’, che in quel periodo si trovava in California.

Hussein accettò, senza sapere che quella persona fosse Federer, occupato a competere nel Masters 1000 di Indian Wells.

Hussain Shahzad racconta la sua esperienza con Federer

Il cuoco di Mumbai ha dichiarato: “Ero pronto a fare le valigie quando lo chef Daniel mi ha chiesto dei miei piani.

Gli ho detto che volevo viaggiare e farmi un nuovo punto di vista. Mi ha domandato: ‘E se venissi pagato per viaggiare?’. Gli ho risposto: ‘Certo, potrei farlo’. Così, mi ha detto di andare a lavorare per un suo amico in California.

Non mi disse di chi si trattava, solo che aveva a che fare con l’ATP Tour. E’ stato solamente con lo scambio di email e quando sono arrivati i biglietti che ho visto il nome di Mirka Federer per la prima volta”.

Dopo la conclusione del torneo di Indian Wells, il campione di Basilea chiese persino a Shahzad se avrebbe accettato la proposta di trasferirsi con lui in Svizzera, ma lo chef decise di declinare l’offerta: “Aveva una squadra composta da ventiquattro persone.

Due erano i suoi chef personali – Daniel ed io. Alla fine mi ha domandato se avessi intenzione di spostarmi in Svizzera, ma mi sono reso conto che non faceva per me”. In ogni caso, l’indiano ha apprezzato i pochi giorni trascorsi assieme a Federer: “E’ stato divertente finché è durato – non avevo mai conosciuto persone di così alto profilo, erano incredibili ed umili.

Rispettavano te, il tuo lavoro, ti parlavano da pari a pari”. Photo Credit: Tennis World USA