Roger Federer rassicura: "Niente più operazioni, il ginocchio è a posto"



by   |  LETTURE 8627

Roger Federer rassicura: "Niente più operazioni, il ginocchio è a posto"

Il mondo del tennis sta aspettando con trepidazione il ritorno sul campo di Roger Federer. Dopo il lungo stop dopo Wimbledon 2016, preludio di un 2017 indimenticabile, i fan del Maestro svizzero sperano che il 20 volte campione Slam, lontano dai campi dal post Australian Open, possa bissare la prossima stagione.

Dopo l’operazione al ginocchio e la lunga riabilitazione, Federer è tornato ad allenarsi, sotto la guida del suo fisio Pierre Paganini, con l’obiettivo di tornare alle competizioni per lo swing australiano, che (emergenza covid permettendo) è in programma il prossimo gennaio.

Dieci mesi fa, Federer aveva rinunciato a rappresentare la Svizzera all’ATP Cup, preferendo allenarsi in vista degli Australian Open, dove la sua avventura si sarebbe interrotta in semifinale al cospetto del futuro campione Novak Djokovic.

Roger Federer spera di tornare in campo già il prossimo gennaio

La sua cavalcata australiana è stata condizionata dal problema al ginocchio destro, lo stesso che poi lo ha costretto ad andare sotto i ferri: non a caso, Federer ha dapprima recuperato da uno svantaggio di 8-4 nel super-tiebreak decisivo contro John Millman, lo stesso che lo aveva sconfitto agli ottavi di New York nel 2018, e poi ha dovuto annullare addirittura sette match point nel match di quarti di finale contro Tennys Sandgren, prima di arrendersi in tre set a Nole.

Nel corso di una recente intervista, l’ex numero 1 del mondo ha parlato del suo processo di recupero e si è detto ottimista riguardo alla possibilità di tornare alle competizioni nel gennaio 2021. “Sono sulla giusta strada” ha dichiarato il 20 volte campione Slam.

“Sto tornando gradualmente, evitando di mettermi alcuna pressione e procedendo con i miei tempi. Giocherò i tornei solo quando sarò in perfette condizioni. Attualmente sembra che potrei tornare agli Australian Open, il prossimo gennaio.

Per il momento non riesco ad allenarmi per più di due ore con la racchetta, ma non provo dolore. Non ci saranno altre operazioni chirurgiche” ha assicurato il campione svizzero.

Photo Credit: Getty Images